14:44 28 Maggio 2020
Vignette

La politica ha ucciso lo sport

Vignette
URL abbreviato
0 60
Seguici su

La due volte campionessa olimpica Elena Isinbaeva crede che la decisione del Tribunale Arbitrale dello Sport sul ricorso del Comitato olimpico russo abbia sancito la morte dell’atletica leggera.

Rio-2016

"Grazie a tutti per i funerali dell'atletica leggera, è chiaramente un ordine politico. Tutti gli argomenti sono stati diretti contro la Federazione nazionale di atletica leggera, mentre nulla di concreto contro gli atleti, una montatura manifesta. Questo non è sport; questa è politica. Lo si può essere scritto a lettere maiuscole. Ma noi atleti non abbiamo abilità politiche. Possano gioire ed esultare", ha dichiarato alla stampa Elena Isinbaeva.  

 

 

Tags:
sport
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook

Altre caricature

  • Governo punta ad election day il prossimo 20 settembre
    Ultimo aggiornamento: 16:05 27.05.2020
    16:05 27.05.2020

    'Rinviato' a settembre

    I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere i governatori di 7 regioni, così come i sindaci; inoltre si voterà sul referendum per il taglio del numero dei parlamentari.

  • Venezuela, la petroliera iraniana Fortuna fa ingresso nel porto venezuela di El Palito
    Ultimo aggiornamento: 16:23 25.05.2020
    16:23 25.05.2020

    Salto sul 'Trumpolino'

    La nave cisterna "Fortune", battente bandiera iraniana, dopo aver attraversato l'oceano sfidando il blocco imposto dagli Usa è giunta a destinazione in Venezuela.

  • Britannici in spiaggia contro il coronavirus
    Ultimo aggiornamento: 20:11 21.05.2020
    20:11 21.05.2020

    Mens sana in anticorpore sano

    Di

    In Regno Unito si teme seconda ondata di COVID-19 dopo reazione degli inglesi all'ondata di caldo.

  • Arabia Saudita abolisce ufficialmente punizioni corporali per alcuni crimini
    Ultimo aggiornamento: 17:49 20.05.2020
    17:49 20.05.2020

    Boia non molla!

    Di

    Arabia Saudita abolisce ufficialmente punizioni corporali per alcuni crimini.