11:10 20 Giugno 2019
Vignette

Macedonia e migranti: Aiuto!

Vignette
URL abbreviato
150

Sembra che nell'attuale crisi dei migranti la Macedonia sia diventata un capro espiatorio, pur non essendo neanche membro dell'UE.

Migranti in Macedonia

Il presidente macedone Gjorge Ivanov accusa l'Unione Europea di un atteggiamento negligente verso il suo Paese che non riceve nessun aiuto finanziario, però ha salvato l'Europa "dai jihadisti".

Correlati:

Macedonia, ristabilita la recinzione al confine greco
Macedonia: lacrimogeni contro i profughi che cercavano di penetrare dalla Grecia
Novemila migranti bloccati tra Grecia e Macedonia
Tags:
Crisi dei migranti, Gjorge Ivanov, Macedonia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

Altre caricature

  •  Com’è romantica la testata al tramonto
    Ultimo aggiornamento: 15:37 18.06.2019
    15:37 18.06.2019

    Com’è romantica la testata al tramonto

    Possiamo scommettere che non ve ne siate mai accorti (e come avreste potuto?): se la vostra famiglia è composta da quattro persone quest’anno avete speso 850 euro in armi.

  • Gli USA accusano l’Iran del presunto attacco alle petroliere nel Golfo di Oman
    Ultimo aggiornamento: 15:03 14.06.2019
    15:03 14.06.2019

    Quel tentacolo di troppo

    Il Segretario di stato americano Mike Pompeo ha accusato l'Iran di aver attaccato due petroliere nel Golfo di Oman.

  • Giappone è pronto a comprare petrolio iraniano
    Ultimo aggiornamento: 16:03 13.06.2019
    16:03 13.06.2019

    Ecco cosa provoca l’IRAn di Trump

    Nonostante il desiderio degli Stati Uniti di portare a zero le esportazioni di petrolio iraniano, Tokyo vuole continuare a comprare petrolio iraniano, ha detto il presidente iraniano Hassan Rouhani dopo i colloqui con il primo ministro giapponese Shinzo Abe.

  • Giorno della Russia
    Ultimo aggiornamento: 10:15 12.06.2019
    10:15 12.06.2019

    Buon Giorno della Russia!

    Il 12 giugno la Federazione Russa celebra un'importante festa nazionale: il Giorno della Russia, oppure il Giorno della Dichiarazione di Sovranità dello Stato russo, come questa festa veniva chiamata fino al 2002.