Widgets Magazine
09:44 19 Luglio 2019
Vignette

Erdogan e il petrolio dei terroristi

Vignette
URL abbreviato
670

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan si è dichiarato pronto a dimettersi se verranno dimostrati gli acquisti di petrolio di Ankara presso i terroristi del Daesh.

Erdogan

"Niente di tutto questo è successo, non abbiamo mai comprato petrolio di contrabbando. Sono vietati questo tipo di affari con i movimenti terroristici. Le fonti da cui prendiamo il petrolio sono note a tutti: Russia, Iran, Azerbaigian, Iraq, Algeria, Qatar, Nigeria,"

ha dichiarato il presidente turco.    

Correlati:

Erdogan: la Turchia vuole ripristinare buoni rapporti con la Russia
Russia, possibile incontro con Obama per Putin. Ma non con Erdogan
Russia: per Putin possibili vertici con Obama, Merkel ed Erdogan a Parigi
Tags:
Commercio petrolio tra Turchia e Daesh, Recep Erdogan
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

Altre caricature

  • La Casa Bianca risponde alla Turchia: con i missili russi niente F-35
    Ultimo aggiornamento: 16:13 18.07.2019
    16:13 18.07.2019

    L' F-35 non va in Turchia

    Secondo gli USA l'acquisizione da parte della Turchia dei sistemi missilistici russi S-400 rende impossibile la sua partecipazione al programma congiunto F-35.

  • La Nato rivela il numero delle sue bombe nucleari in Italia (e in Europa)
    Ultimo aggiornamento: 14:07 17.07.2019
    14:07 17.07.2019

    Altro giro, altra corsa!

    Svelato per caso il numero e l'ubicazione delle armi nucleari Usa in Europa, in particolare in Italia.

  • Perché gli USA non sono ancora sulla Luna e su Marte
    Ultimo aggiornamento: 14:26 15.07.2019
    14:26 15.07.2019

    Perché gli USA non sono ancora sulla Luna e su Marte

    L’amministratore della NASA Jim Bridenstine ha spiegato in un’intervista a CBS perché gli americani hanno sospeso il programma lunare.

  • Ultimo aggiornamento: 19:12 12.07.2019
    19:12 12.07.2019

    Ok Google, smettila di farti gli affari miei

    Google ha ammesso che i suoi specialisti ascoltano i comandi che gli utenti danno all’assistente vocale dei dispositivi.