23:13 05 Maggio 2021
Vignette

Erdogan e il petrolio dei terroristi

Vignette
URL abbreviato
670
Seguici su

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan si è dichiarato pronto a dimettersi se verranno dimostrati gli acquisti di petrolio di Ankara presso i terroristi del Daesh.

Erdogan

"Niente di tutto questo è successo, non abbiamo mai comprato petrolio di contrabbando. Sono vietati questo tipo di affari con i movimenti terroristici. Le fonti da cui prendiamo il petrolio sono note a tutti: Russia, Iran, Azerbaigian, Iraq, Algeria, Qatar, Nigeria,"

ha dichiarato il presidente turco.    

Correlati:

Erdogan: la Turchia vuole ripristinare buoni rapporti con la Russia
Russia, possibile incontro con Obama per Putin. Ma non con Erdogan
Russia: per Putin possibili vertici con Obama, Merkel ed Erdogan a Parigi
Tags:
Commercio petrolio tra Turchia e Daesh, Recep Erdogan
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook

Altre caricature

  • Carosello infinito: escono soldati ed entrano soldati
    Ultimo aggiornamento: 16:11 28.04.2021
    16:11 28.04.2021

    Carosello infinito: escono soldati ed entrano soldati

    Di

    Il Dipartimento della Difesa statunitense sta preparando l'invio di circa 650 soldati in Afghanistan nei prossimi giorni per proteggere le truppe americane durante il ritiro dal Paese, riporta la Cnn con riferimento a fonti nel Pentagono.

  • Il problema curdo
    Ultimo aggiornamento: 15:58 24.04.2021
    15:58 24.04.2021

    Il chiodo fisso degli USA

    Di

    Il vice inviato speciale degli Stati Uniti per la Siria David Brownstein ha incontrato i rappresentanti dell'Amministrazione autonoma della Siria del Nord-Est. 

  • Afghanistan: la Nato sa come mandare in fumo miliardi di dollari
    Ultimo aggiornamento: 17:50 22.04.2021
    17:50 22.04.2021

    Afghanistan: la Nato sa come mandare in fumo miliardi di dollari

    Di

    Il ministero degli Esteri russo ha dato un suo commento sul "fallimento" della missione Nato in Afghanistan, affermando che l'investimento multimiliardario nella sicurezza del paese "è finito nella polvere".

  • Equi, trasparenti e indipendenti
    Ultimo aggiornamento: 15:14 21.04.2021
    15:14 21.04.2021

    Equi, trasparenti e indipendenti

    Di

    La neonata squadra di investigazione e identificazione (IIT) dell'OPAC ha pubblicato un rapporto in cui si afferma che ci sono "fondati motivi" per ritenere che l'aviazione siriana abbia sganciato una bomba al cloro sulla città di Saraqib, nella provincia nord-occidentale di Idlib nel febbraio 2018 .