01:09 06 Dicembre 2019
Vignette

Bombarda lo Yemen, vinci una Bentley!

Vignette
URL abbreviato
0 210
Seguici su

Ogni promessa è debito, dice il proverbio. Un principe saudita non ha problemi di soldi, quindi ecco quale assurda promessa gli tocca mantenere.

Bombarda lo Yemen, vinci una Bentley.

Il principe saudita Alaweed bin Talal ha promesso di premiare con una Bentley i piloti che hanno partecipato alla campagna di raid aerei contro lo Yemen, in cui sono stateuccisi 943 persone e 3 487 ferite.    

Correlati:

Guardia nazionale dell’Arabia Saudita riceve l’ordine di recarsi in Yemen
Manifestazioni di protesta nello Yemen
Yemen: ONU introduce nuove sanzioni, la Russia non vota
Yemen, i paracadutisti nel porto di Aden erano militari cinesi
In Yemen atterrati paracadutisti senza insegne
Tags:
Yemen
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

Altre caricature

  • I missili Tomahawk
    Ultimo aggiornamento: 14:53 05.12.2019
    14:53 05.12.2019

    Schnell, Schnell! Arbeit macht frei!

    Di

    I prigionieri delle carceri statunitensi producono dei componenti per missili da crociera ad alta precisione Tomahawk.

  • Gli Stati Uniti non dovrebbero obbligare i membri della NATO ad acquistare le loro armi.
    Ultimo aggiornamento: 15:04 02.12.2019
    15:04 02.12.2019

    Uno per lo U.S. Papy... uno per la U.S. Mamy...

    Di

    Gli Stati Uniti non dovrebbero obbligare i membri della NATO ad acquistare le loro armi.

  • La NATO trascina  nell'Artico paesi lontani dalla regione
    Ultimo aggiornamento: 15:57 29.11.2019
    15:57 29.11.2019

    Desiderio INNATO

    Di

    La NATO "trascina" nell'Artico paesi lontani dalla regione, ha affermato il ministero degli Esteri russo.

  • Elmetti Bianchi
    Ultimo aggiornamento: 13:52 26.11.2019
    13:52 26.11.2019

    6 Caschi Bianchi in cerca d’autore

    ll Ministero della Difesa russo ha dichiarato che i militanti del gruppo terroristico Tahrir al-Sham insieme all'organizzazione dei Caschi Bianchi stanno pianificando provocazioni con attacchi aerei e con l’uso di armi chimiche nella zona di de-escalation di Idlib per interrompere il processo di pace.