04:36 23 Aprile 2019
La tomba di Giuseppe Mazzini

Engléxit, ma la scuola italiana non decolonizza, anzi

© Foto : Giorgio Pagano
URL abbreviato
di Giorgio Pagano
332

L'inglese è una lingua in uscita dall'Unione europea insieme alla Gran Bretagna ma, nonostante questo, continua la nazionalizzazione linguistica inglese dell'istruzione italiana: ennesimo caso il Convitto Nazionale Colombo di Genova che si fregia di aver avuto tra i propri alunni un grande patriota italiano come Giuseppe Mazzini.

Il mondo della cultura e dell'università italiana è estremamente arretrato ancora totalmente estraneo a quel concetto di Imperi della Mente che Churchill già delineava nel 1943 come strategia tesa a dominare la lingua di un popolo in quanto offre guadagni di gran lunga superiori che non il togliergli province e territori o schiacciarlo con lo sfruttamento.

Ennesimo episodio di questa arretratezza lo rileviamo dal Secolo XIX del 13 gennaio, in cui viene fornita notizia che il Convitto Colombo avrà un liceo scientifico Cambridge International.

C'è da sottolineare che il Convitto Nazionale Colombo di Genova si fregia di aver avuto tra i propri alunni Giuseppe Mazzini ma, così facendo, il Convitto Colombo ne tradisce per ben tre volte la figura magistrale:

— la prima come patriota e fautore dell'unità d'Italia;

— la seconda come fautore dell'unità europea;

— la terza del Mazzini repubblicano che, pur eletto per ben tre volte dal 1866 quale deputato al nuovo parlamento italiano di Firenze, non accettò mai la monarchia e, pur di non giurare fedeltà al re e allo statuto Albertino, rifiutò anche la carica di parlamentare.

Il piano di Theresa May per la Brexit
© Sputnik . Vitaly Podvitsky
Il piano di Theresa May per la Brexit

Oggi il convitto Colombo:

— cede sovranità linguistica italiana ad un paese straniero optando per la nazionalizzazione linguistica inglese delle menti dei giovani studenti italiani; 

— si schiera a favore del Commonwealth e contro l'Europa che dalla Gran Bretagna è stata abbandonata così come l'inglese non è più nel novero delle lingue comunitarie;

— infine si schiera altresì per la più antica e colonialmente devastante monarchia del mondo, quelle inglese.

Il convitto Colombo con il suo liceo scientifico Cambridge International impiegherà risorse umane e finanziarie contro la cultura italiana e contro il lavoro italiano, per favorire quella straniera ed antieuropea britannica. Cinque ore di inglese la settimana anziché tre, cinque materie insegnate in lingua inglese: chimica, biologia, scienza della terra, fisica ed educazione alla mondialità — che peraltro non si capisce cosa voglia dire se non "storia del colonialismo inglese" —, materie i cui insegnanti saranno affiancati ciascuno da un collega di madre lingua inglese e i cui testi, ovviamente, saranno in lingua inglese.

Non sappiamo quanti saranno i giovani coinvolti in tutto questo, quanti i libri e il loro costo, certo è che una operazione tesa a finanziare il lavoro di insegnanti anglosassoni e l'editoria anglosassone è stata varata a Genova, a scapito di quelli italiana. Colpisce che tra i partiti neonazionalisti italiani, che sempre mettono sul piatto della bilancia il fenomeno immigrazione che porta via lavoro e risorse di italiani, ebbene tra questi nessuno parli mai di questi fenomeni fenomeni, come quello dell'occupazione straniera chiesta da presidi e scuole italiane impegnando danaro e finanziamenti della Repubblica per nazionalizzare nella lingua di un paese straniero il sistema d'istruzione della Repubblica italiana.

Tags:
Giuseppe Mazzini, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik