20:10 14 Agosto 2020
URL abbreviato
Di
0 0 0
Seguici su

Il grande ritorno ai fasti del passato in stile Bourghiba

In Tunisia, dopo il disastro dell'inizio della primavera araba, che ha portato alla destituzione del legittimo presidente Ben Ali, un grande spiraglio di luce all'orizzonte si è aperto, con la recente nomina del presidente Essebsi.

Beji Caid Essebsi, avvocato, già primo consigliere del grande Presidentissimo Habib Bourghiba, fonda il 16 Giugno del 2012 il partito Appello della Tunisia, una grande forza Laica che si rifà proprio alle politiche del fondatore della Tunisia moderna.

Essebsi, abbastanza defilato durante la presidenza Ben Ali (anche se lo ricordiamo ha comunque avuto svariate cariche governative) il 21 dicembre 2014 viene votato, nelle prime elezioni libere del paese, al ballottaggio con il 55,68% dei voti e nominato presidente pochi giorni dopo il 31 dicembre 2014.

​Subito dedito alla nazione, nonostante la sua età avanzata, si è proiettato con tutto se stesso incessantemente, per risolvere i gravi problemi, che la finta "primavera araba" ha lasciato dietro di se.

Recentemente il 21 marzo di quest'anno, durante le celebrazioni del sessantesimo anniversario dell'indipendenza tunisina, il presidente Essebsi ha lodato la parata militare e civile culminata con il trasporto della statua del Presidentissimo Bourghiba, in questa occasione ha condannato inoltre la grande bufala e invenzione occidentale della cosiddetta " primavera araba".

Le sfide del presidente per il futuro, saranno tutte di natura economica, sociale e soprattutto militare visti i crescenti episodi terroristici all'interno e alle frontiere del paese.

Essebsi nuovo uomo forte della nazione, combatte l'islamismo radicale in ogni sua forma ed è divenuto ormai, nell'immaginario collettivo, un monolite indistruttibile per la laicita' dello stato e per il futuro della Tunisia,

Addio alla primavera araba!

Benvenuta quindi alla grande ESTATE ARABA, fatta di enormi successi e non di gelsomini.

Il Caro presidente Putin sono sicuro accetterà l'invito di Essebsi a visitare un giorno la Tunisia.

L'opinione dell'autore può non coincidere con la posizione della redazione.

Tags:
Presidenza, Primavera araba, Tunisia, Tunisi
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook