17:58 08 Agosto 2020
Notizie
URL abbreviato
Il 75° anniversario della fine della Seconda Guerra Mondiale (74)
332
Seguici su

La preparazione alla parata del Giorno della Vittoria in memoria del 75° anniversario della sconfitta su nazismo nel 1945 è stata rinviata a causa del coronavirus, ha affermato il presidente russo Vladimir Putin.

Il presidente russo ha osservato che i rischi legati alla diffusione della malattia COVID-19 non gli permettono di preparare la celebrazione.

"Per preparare la Parata del 9 maggio i preparativi dovrebbero iniziare ora, proprio ora. Ma i rischi legati all'epidemia, il cui picco non è stato superato, sono ancora estremamente elevati. Questo non mi dà il diritto di avviare i preparativi per la Parata e gli altri eventi pubblici ora," ha affermato Putin in una riunione del Consiglio di Sicurezza della Federazione Russa.

Secondo il capo di Stato, tutte le celebrazioni, compresa la parata del Giorno della Vittoria e il corteo del Reggimento Immortale, verranno recuperate più avanti nel corso dell'anno.

Ha comunque notato che per tutti, il 9 maggio è il giorno della Vittoria.

"È con noi per sempre, questa data in sé non può essere cancellata o riprogrammata. Non lo faremo. Ogni famiglia ricorderà e onorerà i propri eroi in questo giorno. Faremo tutto il necessario affinché i veterani sentano la nostra cura e gratitudine, useremo tutte le nostre opportunità", ha promesso il presidente.

Nel corso dell'ultimo giorno il numero di pazienti affetti da COVID-19 in Russia è aumentato fino a 27.938, a fronte di 232 vittime e 2.304 guarigioni. Nelle ultime 24 ore in Russia sono stati confermati 3.448 nuovi casi di infezione da coronavirus, ha riferito il centro operativo per la lotta alla diffusione della malattia.

Tema:
Il 75° anniversario della fine della Seconda Guerra Mondiale (74)
Tags:
Coronavirus, Parata della Vittoria, Giorno della Vittoria, Vladimir Putin, Russia