Oslo: Russia ha schierato parte delle forze nucleari sui sottomarini della Flotta del Nord

© Sputnik / Accedi all'archivio mediaSottomarino russo del progetto 949АМ
Sottomarino russo del progetto 949АМ - Sputnik Italia, 1920, 14.02.2023
Seguici suTelegram
La Russia ha collocato parte delle sue forze nucleari su sottomarini e navi della Flotta del Nord, afferma l'intelligence norvegese in un rapporto.
Il rapporto Focus 2023 sulle principali minacce alla sicurezza nazionale della Norvegia dedica particolare attenzione al potenziale militare della Russia.
"La parte centrale della forza nucleare si trova sui sottomarini e sulle navi di superficie della Flotta del Nord. Le armi nucleari tattiche rappresentano una minaccia particolarmente seria in diversi scenari operativi a cui possono partecipare i paesi della NATO", afferma il rapporto.
Nel settembre dello scorso anno, il presidente russo Vladimir Putin, in un discorso alla nazione, ha affermato che l'Occidente ha oltrepassato ogni limite nella sua politica anti-russa, oltre a continue minacce contro la Russia. Secondo lui, è stato utilizzato anche il ricatto nucleare e rappresentanti di alto rango dei paesi della NATO parlano della possibilità e dell'ammissibilità dell'uso di armi di distruzione di massa contro la Russia. Putin ha ricordato all'Occidente che la Russia supera l'equipaggiamento militare straniero in una serie di componenti e ha avvertito coloro che cercano di ricattare la Federazione Russa con armi nucleari che "la rosa dei venti potrebbe girare nella loro direzione".
Il documento sui fondamenti della politica statale della Federazione Russa nel campo della deterrenza nucleare, approvato con decreto presidenziale, definisce chiaramente le condizioni per la sua applicazione. In conformità con il documento, la Russia si riserva il diritto di utilizzare armi nucleari in caso di "ricezione di informazioni affidabili sul lancio di missili balistici che attaccano il territorio della Russia o dei suoi alleati; l'uso di armi nucleari o di altro tipo di distruzione di massa sul territorio della Russia e dei suoi alleati; l'impatto del nemico su importanti strutture statali o militari critiche, il cui fallimento porterà all'interruzione della risposta delle forze nucleari; aggressione contro la Russia con l'uso di armi convenzionali, quando il l'esistenza stessa dello Stato è minacciata.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала