- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

Rheinmetall potrebbe fornire all'Ucraina 139 carri armati Leopard, scrivono i media

© Sputnik / Accedi all'archivio mediaUn carro armato Leopard 2 esposto a Riga
Un carro armato Leopard 2 esposto a Riga - Sputnik Italia, 1920, 24.01.2023
Seguici suTelegram
L'azienda potrebbe inviare altri 88 carri armati Leopard 1 a Kiev, ma non ha specificato quando.
La tedesca Rheinmetall potrebbe consegnare 29 carri armati Leopard 2A4 entro maggio o aprile e altri 22 entro la fine del 2023 o l'inizio del 2024. Un portavoce dell'azienda ha anche detto che potrebbe inviare altri 88 carri armati Leopard 1 a Kiev, ma non ha specificato quando, ha riferito Reuters.
Gli Stati Uniti e la Germania, nonostante le grandi forniture di armi all'Ucraina, non hanno ancora iniziato a inviare i loro carri armati Abrams e Leopard agli ucraini, a differenza del Regno Unito, che ha assegnato carri armati Challenger.
In precedenza, il Ministro della Difesa tedesco Boris Pistorius ha dichiarato che dopo una riunione del gruppo di contatto della NATO e dei suoi alleati per sostenere l'Ucraina presso la base aerea di Ramstein in Germania, non è stato raggiunto un consenso sulle forniture di carri armati Leopard tedeschi a Kiev.
Il vice ministro degli Esteri polacco Arkadiusz Mulyarchyk ha dichiarato ai media lunedì che la Germania cadrà nell'isolamento internazionale se non accetterà di fornire all'Ucraina i carri armati Leopard.
In precedenza, il Primo Ministro polacco aveva dichiarato in un'intervista al canale televisivo Polsat che la Polonia era pronta a formare una piccola coalizione di Paesi senza la partecipazione della Germania per fornire carri armati a Kiev.
Per poter fornire carri armati di fabbricazione tedesca all'Ucraina, i Paesi devono ottenere il permesso tedesco per eliminare le restrizioni all'esportazione.
In precedenza, la Russia ha inviato una nota agli Stati membri della NATO sulle forniture di armi all'Ucraina. Il Ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha dichiarato che qualsiasi carico contenente armi per l'Ucraina sarebbe un obiettivo legittimo per la Russia. Il Ministero degli Esteri russo ha affermato che i Paesi della NATO stanno "giocando con il fuoco" fornendo armi all'Ucraina. L'addetto stampa del Presidente russo, Dmitriy Peskov, ha osservato che il pompaggio di armi in Ucraina da parte dell’Occidente non contribuisce al successo dei negoziati russo-ucraini e può portare a soli effetti negativi.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала