Ex ministro greco dell'Energia: l'Europa paga caro il gas naturale, l'UE non ha futuro

© AP Photo / Yorgos KarahalisГреческая полиция использует слезоточивый газ для разгона протестующих против вакцинации в центре Афин
Греческая полиция использует слезоточивый газ для разгона протестующих против вакцинации в центре Афин  - Sputnik Italia, 1920, 23.01.2023
Seguici suTelegram
Non risparmia forti critiche l'ex-ministro dell'Energia greco Panajotis Lafazanis nei confronti delle politiche europee in fatto di sanzioni e di politiche energetiche, paventando per l'Ue un futuro non certo roseo: la progressiva auto-distruzione.
Commentando le dichiarazioni del vice-Cancelliere e ministro dell'Economia tedesco Robert Habeck secondo cui "Putin ha chiuso il rubinetto del gas", l'ex-ministro dell'Energia greco Panajotis Lafazanis ha dichiarato a Sputnik che sostiene pienamente la posizione dell'ex Vice-cancelliere austriaco, Heinz-Christian Strache, il quale ha affermato che le autorità tedesche hanno paura di dire ai propri cittadini la verità sulle reali ragioni dell'aumento dei prezzi del gas e dell'elettricità e sulla possibile carenza di risorse energetiche.
"Nel complesso, ciò che l'establishment politico greco e quello europeo dicono sullo sviluppo della guerra ucraina e le sue conseguenze è una grande menzogna".
Rincara poi la dose, sottolineando come, a suo dire, l'Europa stia procedendo con una vera e propria auto-disintegrazione e distruzione:
"Mentono costantemente e cercano di ingannare sia la Grecia che tutte le altre nazioni europee. L'Europa, infatti, con la sua politica ha scatenato una guerra in Ucraina, per poi entrarvi e partecipare a questa guerra con l'ausilio di armi, mercenari e assistenza finanziaria (all'Ucraina). Ora l'Europa non fa altro che auto-disintegrazione e distruzione. Questo è ciò che sta accadendo oggi in Europa".
L'Europa sta pagando un prezzo elevato per il costoso gas naturale che ora deve acquistare.
"Anche le conseguenze per l'approvvigionamento energetico sono pesanti, e l'Europa stessa ne è interamente responsabile".


"L'UE oggi sta vivendo un impoverimento e una povertà senza precedenti che non conosce dalla seconda guerra mondiale e, purtroppo, fintanto che continua a intensificare l'aggressiva isteria anti-russa della guerra fredda, fintanto che continua a partecipare attivamente alla guerra in Ucraina, prima l'Europa andrà verso una grande auto-distruzione. L'Europa non ha futuro e la sua gente deve prepararsi a vivere molto peggio di come vive oggi", conclude Lafazanis.
In precedenza, il ministro dell'Economia tedesco Robert Habeck aveva affermato che "Metà dell'intera fornitura di gas della Germania è compromessa perché Putin ha chiuso i rubinetti del gas".
il ministro dell'Economia tedesco Robert Habeck - Sputnik Italia, 1920, 22.01.2023
Per ministro Economia tedesco è colpa della Russia la crisi energetica
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала