Premier polacco parla di necessità di una nuova coalizione senza Germania

© AFP 2023 / Eric PiermontMateusz Morawiecki
Mateusz Morawiecki - Sputnik Italia, 1920, 22.01.2023
Seguici suTelegram
Se la Germania non dà il permesso di inviare carri armati Leopard in Ucraina, la Polonia è pronta a creare una nuova coalizione militare, ha affermato il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki in un'intervista a Polska Agencja Prasowa.
"Creeremo una 'coalizione più piccola' di paesi disposti a sacrificare parte della loro tecnologia moderna per l'Ucraina. Non la guarderemo passivamente dissanguarsi", ha affermato.
Morawiecki ha aggiunto che vorrebbe sentire una risposta chiara da Berlino se altri paesi che hanno carri armati Leopard nel loro arsenale possono inviarli in Ucraina.
Secondo il primo ministro, la Germania è caduta in una trappola che si era messa da sola, perché per anni ha perseguito una politica di riavvicinamento con la Russia.
"Speravano di placare l'orso russo con contratti generosi. Questa politica è fallita, ed è ancora difficile per i tedeschi ammetterlo", ha concluso Morawiecki.
Questa settimana, presso la base aerea americana di Rammstein in Germania, si è tenuto un incontro del gruppo di contatto della NATO sul sostegno all'Ucraina, durante il quale è stata discussa la questione dell'aumento dell'assistenza militare a Kiev. Tuttavia, i suoi partecipanti non sono riusciti a raggiungere un consenso sulla fornitura di carri armati tedeschi. Berlino si è finora astenuta dal farlo, nonostante il fatto che la pressione sul cancelliere Olaf Scholz sia aumentata in modo significativo.
Secondo il quotidiano Süddeutsche Zeitung, Scholz, in una conversazione con il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, ha chiarito che la Germania avrebbe fornito alle forze armate carri armati Leopard 2 solo se la parte americana avesse trasferito i suoi Abrams. Queste accuse sono state successivamente negate a Berlino.
Alla luce dell'operazione speciale russa in Ucraina, gli alleati degli Stati Uniti e della NATO continuano a gonfiare il regime di Kiev di armi per un valore di decine di miliardi di dollari. Mosca, da parte sua, sostiene che la fornitura di armi occidentali non fa che prolungare il conflitto e i carichi con le armi è un obiettivo legittimo per l'esercito russo.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала