In Germania hanno paura di parlare alla gente dei problemi con il gas

© AP Photo / Ronald ZakHeinz Christian Strache
Heinz Christian Strache - Sputnik Italia, 1920, 22.01.2023
Seguici suTelegram
Lo ha sostenuto l'ex vicecancelliere austriaco Heinz-Christian Strache.
Le autorità tedesche hanno paura di dire ai propri cittadini la verità sulle vere ragioni dell'aumento dei prezzi del gas e dell'elettricità e su una possibile carenza di risorse energetiche, ha dichiarato in un'intervista a Sputnik l'ex vice cancelliere austriaco Heinz-Christian Strache.
Così ha commentato le parole del ministro dell'Economia tedesco Robert Habeck, secondo cui la Germania ha perso metà del gas di cui aveva bisogno perché la Russia ha chiuso i rubinetti ed i gasdotto sono stati danneggiati, in modo che le forniture non riprendessero nel prossimo futuro.
Con tre terminali GNL galleggianti, non è possibile ottenere più di un quarto dei volumi che provenivano dalla Russia, ha aggiunto.
"La Russia voleva ed era pronta a continuare a fornire gas alla Ue e alla Germania. Tuttavia, l'Ucraina e la Polonia hanno impedito ulteriori consegne dai gasdotti e il Nord Stream è stato distrutto, mentre ai russi non è stato permesso di indagare. Il Nord Stream-2 è stato disabilitato per una decisione tedesca" ha detto.
Secondo l'ex vicecancelliere, Habeck e il governo tedesco non dicono la verità alla gente di fronte alla carenza di energia, quando si il discorso riguarda i razionamenti industriali ed i blackout di corrente.
"Perché allora dovrebbero ammettere che loro stessi sono responsabili di questo sviluppo negativo", ha concluso Strache.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала