- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

Economist: soldati ucraini si lamentano dei civili filorussi a Kupyansk

© Sputnik . Taisia Liskovets / Accedi all'archivio mediaMilitari russi e la Protezione civile russa nella regione di Kharkov
Militari russi e la Protezione civile russa nella regione di Kharkov - Sputnik Italia, 1920, 21.01.2023
Seguici suTelegram
Le truppe ucraine stanno affrontando la resistenza della popolazione filo-russa di Kupyansk e dei suoi dintorni, hanno raccontato in un'intervista all'Economist i soldati delle Forze armate ucraine.

"Mesi da quando l'Ucraina ha riconquistato Kupiansk, il sentimento filo-russo nella zona rimane alto", afferma il sindaco ad interim della città, Andrii Besedin.

Secondo i soldati ucraini intervistati da un corrispondente straniero, i residenti inviano foto dei loro mezzi militari nei social network russi e rifiutano anche gli aiuti umanitari. Inoltre, ad alcuni militari è stato proibito accettare cibo dai locali, in quanto esiste il rischio che saranno avvelenati.
"Gli mancano ancora i russi", ha affermato un volontario ucraino.
Ora l'esercito russo sta combattendo al fronte di Kupyansk. Venerdì, il ministero della Difesa russo ha annunciato progressi significativi. L'aviazione dell'esercito e l'artiglieria del Distretto militare occidentale hanno colpito l'ammassamento delle forze armate dell'Ucraina nell'area di Timkovka, Tabaevka e Berestovoye nella regione di Kharkov. L'Ucraina ha perso fino a 30 militari, un veicolo da combattimento corazzato, due camioncini e due obici D-20 e D-30.
La Russia ha condotto un'operazione speciale in Ucraina dal 24 febbraio. Vladimir Putin lo ha definito il compito di proteggere le persone che sono state oggetto di abusi e genocidio da parte del regime di Kiev per otto anni. Secondo il presidente, l'obiettivo finale è la liberazione del Donbass e la creazione di condizioni che garantiscano la sicurezza della stessa Russia.
La Russia ha avviato un'operazione militare in Ucraina il 24 febbraio. Il presidente Vladimir Putin ha riferito che lo scopo dell'operazione è "la difesa delle persone vittime da otto anni di maltrattamenti e genocidio da parte del regime di Kiev". Perciò, secondo lui, è necessario effettuare una "demilitarizzazione e denazificazione dell'Ucraina", portare in tribunale tutti i criminali di guerra colpevoli di "crimini sanguinosi contro la popolazione civile" del Donbass. I fini ultimi dell'operazione, secondo il comandante in capo, sono la "liberazione del Donbass e la creazione di condizioni che garantirebbero la sicurezza della Russia stessa".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала