- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

ONU, convogli umanitari nei pressi di Soledar nei prossimi giorni

© AP Photo / LibkosMilitari ucraini vicino a Soledar (foto d'archivio)
Militari ucraini vicino a Soledar (foto d'archivio) - Sputnik Italia, 1920, 20.01.2023
Seguici suTelegram
L'ONU ha informato le parti nel conflitto in Ucraina che nei prossimi giorni verranno inviati alcuni convogli umanitari nei pressi di Soledar, nella repubblica di Donetsk, nella parte ancora sotto il controllo delle truppe ucraine.
L'annuncio arriva dal comunicato stampa del segretario stampa dell'ONU per l'ufficio per gli affari umanitari (OCHA) Jens Laerke.
Il ministero della Difesa russo ha comunicato il 13 gennaio che la liberazione di Soledar, avvenuta la sera del 12 gennaio, è importante dal punto di vista delle azioni di attacco, in quanto consente di tagliare i rifornimenti alle truppe ucraine verso Artemovka e di bloccarle in un "vicolo cieco". L'ONU ha riferito venerdì di aver inviato da Dnepropetrovsk il primo convoglio umanitario nelle zone di Soledar ancora sotto controllo di Kiev. Il convoglio comprende aiuto umanitario per 800 persone.
"Abbiamo informato in anticipo le parti del conflitto delle nostre intenzioni tramite il sistema per le informazioni umanitarie. Le organizzazioni per l'aiuto in Ucraina, cordiante dall'OCHA, cercano di aumentare la quantità dei convogli interdipartimentali nelle zone vicine alla linea del fronte in Ucraina, dove c'è più bisogno. Nei prossimi giorni si attendono ancora più convogli", ha affermato Laerke.
Questi ha specificato che questi aiuti sono stati forniti dall'OMS, dall'UNICEF, dall'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni e anche dal Programma Alimentare Mondiale. "Al momento nella città di Soledar non è atteso nessun convoglio", ha detto il segretario dell'OCHA rispondendo al corrispondente di Ria Novosti.
generale Lloyd Austin - Sputnik Italia, 1920, 20.01.2023
La situazione in Ucraina
Washington annuncia il nuovo pacchetto di aiuti militari all'Ucraina
La Russia ha avviato un'operazione militare in Ucraina il 24 febbraio. Il presidente Vladimir Putin ha riferito che lo scopo dell'operazione è "la difesa delle persone vittime da otto anni di maltrattamenti e genocidio da parte del regime di Kiev". Perciò, secondo lui, è necessario effettuare una "demilitarizzazione e denazificazione dell'Ucraina", portare in tribunale tutti i criminali di guerra colpevoli di "crimini sanguinosi contro la popolazione civile" del Donbass. I fini ultimi dell'operazione, secondo il comandante in capo, sono la "liberazione del Donbass e la creazione di condizioni che garantirebbero la sicurezza della Russia stessa".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала