L'esercito statunitense ha iniziato ad addestrare i soldati ucraini in Germania

© AP Photo / Hoshang HashimiI militari delle truppe americane in Afghanistan
I militari delle truppe americane in Afghanistan  - Sputnik Italia, 1920, 16.01.2023
Seguici suTelegram
Domenica le forze armate statunitensi hanno dato il via a un "nuovo, esteso addestramento al combattimento delle forze ucraine" in territorio tedesco, come ha dichiarato il generale Mark Milley, presidente degli Stati Maggiori Riuniti, citato dai media americani.
Secondo quanto riferito, l'obiettivo dell'addestramento sarebbe quello di riportare un battaglione di circa 500 militari "sul campo di battaglia per combattere i russi nelle prossime cinque-otto settimane", nel contesto dell'operazione militare speciale di Mosca in corso in Ucraina.
Secondo il generale, il complesso addestramento, che comprenderà "lezioni in aula e lavoro sul campo", dovrà essere combinato con una serie di nuove armi, artiglieria, carri armati e altri veicoli in arrivo in Ucraina dai Paesi occidentali. Il generale ha aggiunto che "ideale" sarebbe che le forze appena addestrate fossero in grado di utilizzare tutte le armi e le attrezzature in arrivo "prima che arrivino le piogge di primavera".
L'agenzia di stampa ha riferito che finora il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti si era rifiutato di dire esattamente quando sarebbe iniziato l'addestramento.
L'agenzia ha inoltre sottolineato che le oltre 3.100 truppe ucraine che sarebbero già state addestrate dagli istruttori militari statunitensi utilizzano e mantengono "alcune armi e altre attrezzature, tra cui obici, veicoli blindati e il sistema di razzi di artiglieria ad alta mobilità, noto come HIMARS".
Il rapporto arriva dopo che l'ambasciata russa in Germania ha condannato la decisione di Berlino di inviare carri armati e altre attrezzature militari all'Ucraina all'inizio del mese. L'ambasciata ha sottolineato che la velocità con cui la Germania e gli Stati Uniti hanno coordinato i nuovi aiuti militari per Kiev "non lascia dubbi sul fatto che Berlino lo abbia fatto sotto la seria pressione di Washington, agendo secondo la logica distruttiva della solidarietà transatlantica".
I diplomatici russi hanno inoltre sottolineato che la mossa di Berlino dimostra che i paesi occidentali non sono interessati a trovare una soluzione pacifica al conflitto.
"Grazie ai loro sforzi, l'Ucraina è stata trasformata in un poligono di tiro e il popolo ucraino in uno strumento per raggiungere gli interessi geopolitici dell'Occidente, che alla fine portano solo al prolungamento delle ostilità, a inutili vittime e alla distruzione", ha dichiarato l'ambasciata.
Le osservazioni sono arrivate dopo che, alla fine di novembre, alcuni media statunitensi avevano citato fonti anonime che affermavano come il Pentagono avesse intenzione di ampliare l'addestramento al combattimento delle truppe ucraine, anche in Germania, dove avrebbero potuto essere condotte esercitazioni militari per un massimo di 2.500 soldati al mese.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала