UE ha aumentato l'import di Gnl nel terzo trimestre 2022 dell'89%

© AP Photo / Lukasz SzelemejTrasportazione del GNL americano
Trasportazione del GNL americano - Sputnik Italia, 1920, 13.01.2023
Seguici suTelegram
L'Unione Europea ha aumentato le importazioni di gas naturale liquefatto nel terzo trimestre dello scorso anno dell'89% su base annua, i maggiori fornitori sono stati gli Usa, Qatar e Russia, è quanto emerge da un rapporto trimestrale sul mercato del gas pubblicato sul sito web della Commissione europea.
"Le importazioni di Gnl dell'Ue sono cresciute di un incredibile 89% nel terzo trimestre del 2022 rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso e sono ammontate a 32 miliardi di metri cubi", si legge nel rapporto.
Per gran parte dello scorso anno, i prezzi degli hub del gas in Europa sono stati più alti dei prezzi nei mercati asiatici, il che ha dato un forte incentivo per le forniture di Gnl all'Ue, afferma il documento.
Gli Stati Uniti sono stati il ​​principale fornitore di GNL dell'UE, fornendo 13 miliardi di metri cubi, pari al 40% delle importazioni totali di questo tipo di gas nell'Unione. Seguono il Qatar (5,4 miliardi) e la Russia (4,5 miliardi).
L'Ue, in quanto associazione di 27 paesi, è rimasta il più grande importatore mondiale di Gnl nel terzo trimestre del 2022, davanti a Giappone e Cina.
La Francia è stata il maggiore importatore dell'Unione, acquistando 8,8 miliardi di metri cubi di Gnl nel terzo trimestre, davanti a Spagna (7,0 miliardi) e Paesi Bassi (4,7 miliardi).
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала