Putin fa gli auguri a tutti i cristiani ortodossi, e a tutti i russi che festeggiano il Natale

© Sputnik / Accedi all'archivio mediaIl presidente Putin parla alla nazione e annuncia il riconoscimento della sovranità delle Repubbliche Popolari di Donetsk e Lugansk
Il presidente Putin parla alla nazione e annuncia il riconoscimento della sovranità delle Repubbliche Popolari di Donetsk e Lugansk - Sputnik Italia, 1920, 07.01.2023
Seguici suTelegram
Il presidente russo Vladimir Putin ha inviato un messaggio di auguri a tutti i cristiani ortodossi e a tutti i cittadini russi che festeggiano il Natale, riferisce questo sabato il Cremlino.
Russi ortodossi, ma anche serbi, georgiani, polacchi e ucraini, così come i fedeli della Chiesa greco-ortodossa di Gerusalemme, delle Chiese cattoliche orientali e i monaci del Monte Athos.
Sono in molti in questa lunga lista a celebrare il Natale il 7 gennaio.
"Auguro ai cristiani ortodossi e a tutti coloro che celebrano il Natale buona salute, successo e tutto il meglio", si legge nella dichiarazione del Cremlino.
Il presidente Putin con l'occasione fa osservare che questa festa "ispira azioni e aspirazioni nobili e serve a rafforzare nella società valori come la misericordia, l'empatia, la gentilezza e la giustizia".
Putin ha anche sottolineato il ruolo della Chiesa ortodossa russa e di altre istituzioni cristiane "nell'unificare la società, preservare la nostra memoria storica, educare i giovani e rafforzare l'istituzione della famiglia", aggiungendo che esse danno priorità al mantenimento della pace interetnica e interreligiosa in Russia, fornendo assistenza ai i bisognosi e nel sostenere i soldati che partecipano all'operazione militare speciale in Ucraina.
Alla vigilia di Natale, il presidente russo ha partecipato alla funzione notturna nella Cattedrale dell'Annunciazione del Cremlino.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала