Giornalisti e funzionari russi condannano l'arresto del giornalista di Sputnik Lituania Kasem

© Foto : Facebook / Марат КасемIl caporedattore di Sputnik Lituania Marat Kasem
Il caporedattore di Sputnik Lituania Marat Kasem - Sputnik Italia, 1920, 06.01.2023
Seguici suTelegram
I giornalisti e funzionari russi hanno commentato l'arresto di Marat Kasem, direttore di Sputnik Lituania, in Lettonia.
I giornalisti e funzionari russi hanno commentato l'arresto di Marat Kasem, direttore di Sputnik Lituania, in Lettonia.
“Sei mesi fa, Marat Kasem ha raccontato di essere stato perseguitato dalle autorità dei Paesi baltici per la sua attività professionale. Ora è in arresto. Questa è la vendetta dei regimi dittatoriali per la sua libertà, per la sua verità, per il suo rispetto dei propri principi”, ha affermato Maria Zakharova, la portavoce del ministero degli Esteri russo.
“La situazione con l'arresto di Marat Kasem non ha nulla a che fare con la legge. Questa, ovviamente, è una vendetta per il normale lavoro giornalistico", ha detto Dmitry Kiselev, il direttore generale dell'agenzia Rossiya Segodnya.
"Questo è inaccettabile, questa è una palese violazione di tutti i principi della libertà di parola, della libertà di informazione, che sono dichiarati nei documenti di coordinamento delle repubbliche baltiche", ha detto Vladimir Solovyov, presidente dell'Unione dei giornalisti della Russia.
Ricordiamo che al momento Marat Kasem risulta essere arrestato come sospetto. Secondo i servizi di intelligence, il giornalista avrebbe collaborato con una delle divisioni dell'agenzia di stampa russa, soggetta a sanzioni dell'UE. Si chiarisce che l'articolo sullo spionaggio non compare nel comunicato stampa del servizio di sicurezza dello Stato.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала