Pechino e Manila firmano un accordo sulla cooperazione nel Mar Cinese Meridionale

© Foto : 29cmMar Cinese Meridionale
Mar Cinese Meridionale - Sputnik Italia, 1920, 05.01.2023
Seguici suTelegram
Pechino e Manila hanno firmato un accordo per istituire un meccanismo di cooperazione per risolvere le controversie nel Mar Cinese Meridionale, lo si apprende da un comunicato congiunto di Cina e Filippine, pubblicato sul sito del ministero degli Esteri cinese.
Il presidente filippino Ferdinand Marcos Jr. si trova in Cina in visita di Stato dal 3 al 5 gennaio. È diventato il primo leader straniero a visitare la Cina nel 2023.
Durante la visita di Marcos in Cina, i paesi hanno firmato 14 accordi, compreso un accordo sull'istituzione di un meccanismo di interazione tra i ministeri degli Esteri della Cina e delle Filippine per risolvere le divergenze nel Mar Cinese Meridionale.
"I due capi di Stato si sono scambiati apertamente opinioni sulla situazione nel Mar Cinese Meridionale e hanno sottolineato che le relazioni Cina-Filippine non si limitano alle controversie nel Mar Cinese Meridionale. Le due parti hanno ribadito l'importanza di mantenere la pace e la stabilità nella regione, così come la libertà di navigazione e sorvolo nel Mar Cinese Meridionale", si legge nella nota.
Le parti hanno concordato di risolvere pacificamente la controversia.
Per decenni, la Cina ha discusso con diversi paesi della regione Asia-Pacifico sulla proprietà territoriale di un certo numero di isole nel Mar Cinese Meridionale, dove sono state scoperte importanti riserve di idrocarburi. Prima di tutto, si tratta dell'arcipelago di Xisha (isole Paracel), delle isole Spratly, una delle quali è l'isola di Pag-asa (Titu), e di Huangyan (scogliera di Scarborough). Vietnam, Brunei, Malesia e Filippine sono coinvolti a vari livelli in questa controversia.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала