Il ministro degli Esteri turco parla del possibile incontro tra Erdogan e Assad

© AP Photo / Burhan OzbiliciIl ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu
Il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu - Sputnik Italia, 1920, 03.01.2023
Seguici suTelegram
Il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu, commentando la possibilità di un incontro tra i leader di Turchia e Siria, Tayyip Erdogan e Bashar al-Assad nel prossimo futuro, ha affermato che una valutazione in merito è probabile dopo il previsto incontro dei ministri degli Esteri.
Il presidente turco Tayyip Erdogan aveva affermato in precedenza di aver proposto al leader russo Vladimir Putin di tenere una riunione dei leader di Turchia, Russia e Siria, ma dovrebbe essere preceduta da una riunione dei capi dei servizi di intelligence, del ministero della Difesa e del ministero degli Esteri.
In precedenza, Mevlut Cavusoglu aveva detto che l'incontro dei ministri degli Esteri di Turchia e Siria è previsto nella seconda metà di gennaio, in un paese terzo, possibilmente in Russia.
"Sarebbe sbagliato fare tali previsioni. In definitiva, questa decisione deve essere presa dal signor Presidente (Erdogan). Ma c'è qualcosa che il nostro presidente ha detto: 'Ci sarà un dialogo graduale'. Prima ci sarà un incontro dei ministri della Difesa e dei capi dell'intelligence, poi dei ministri degli Esteri, poi dei leader."
I ministri della difesa di Russia, Siria e Turchia hanno tenuto colloqui trilaterali a Mosca per discutere i modi per risolvere la crisi siriana, aveva affermato in precedenza il ministero della Difesa russo.
Il ministero ha chiarito che "a seguito dell'incontro, le parti hanno preso atto della natura costruttiva del dialogo svoltosi in questa forma e della necessità di proseguirlo nell'interesse di un'ulteriore stabilizzazione della situazione nella Repubblica araba e nella regione nel suo insieme".
I colloqui tra i capi dei dipartimenti militari a Mosca sono stati i primi colloqui ufficiali tra Ankara e Damasco in 11 anni, hanno osservato i media. Erdogan in precedenza non aveva escluso un incontro con il leader siriano Bashar al-Assad, affermando che "non ci sono reati in politica".
Il rappresentante speciale presidenziale per il Medio Oriente e l'Africa, il viceministro degli Esteri Mikhail Bogdanov, ha detto a RIA Novosti che Mosca non impone la mediazione su Ankara e Damasco, ma se viene chiesto alla Federazione Russa, è pronta a tenere un incontro tra i presidenti Erdogan e Assad.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала