Presidente Corea del Sud parla di possibili esercitazioni nucleari congiunte con gli Stati Uniti

© AP Photo / Chung Sung-JunIl presidente sudcoreano Yoon Seok-yeol
Il presidente sudcoreano Yoon Seok-yeol  - Sputnik Italia, 1920, 02.01.2023
Seguici suTelegram
Il presidente sudcoreano Yoon Seok-yeol ha dichiarato che la Corea del Sud è in trattative con Washington per pianificare ed eseguire esercitazioni congiunte con le forze nucleari statunitensi per contrastare la minaccia nucleare della Corea del Nord.
"La Corea del Sud e gli Stati Uniti stanno discutendo l'applicazione del concetto di pianificazione congiunta e di esercitazioni congiunte delle forze nucleari", ha dichiarato il presidente al quotidiano Chosun Ilbo.
Yoon ha spiegato che dopo che la Corea del Nord si sarà dotata di armi nucleari, sarà difficile rassicurare i sudcoreani affermando che gli Stati Uniti da soli saranno in grado di proteggerli con un ombrello nucleare o una deterrenza estesa. Pertanto, per rispondere meglio alla minaccia nucleare nordcoreana, Seul spera di partecipare all'operazione di forza nucleare degli Stati Uniti.
"Le armi nucleari appartengono agli Stati Uniti, ma la Corea del Sud e gli Stati Uniti dovrebbero condividere informazioni, pianificare e condurre esercitazioni insieme. Anche la posizione degli Stati Uniti su questo tema è estremamente positiva... Prima che la Corea del Nord sviluppasse le armi nucleari, i concetti di "ombrello nucleare" e "deterrenza estesa" erano rivolti contro l'URSS e la Cina e implicavano che gli Stati Uniti si sarebbero occupati di tutto da soli e che la Corea del Sud non avrebbe avuto di che preoccuparsi. Ora è difficile convincere i cittadini sudcoreani con questo. Anche il governo degli Stati Uniti lo capisce in parte", ha spiegato Yoon Seok-yeol.
Il presidente è poi passato a specificare che esercitazioni congiunte non significherebbe condividere le armi nucleari, ma si tratterebbe comunque di un grande progresso nel concetto di deterrenza.
"L'espressione 'condividere le armi nucleari' è in realtà onerosa per gli Stati Uniti. Se invece lo sviluppiamo in un concetto in cui la Corea del Sud e gli Stati Uniti condividono non solo la pianificazione delle forze nucleari, ma anche le esercitazioni, l'addestramento e le operazioni attraverso la condivisione delle informazioni, diventa una misura efficace che vale quanto la condivisione nucleare", ha detto il presidente.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала