Putin: + 25% del commercio Russia-Cina entro fine 2022 nonostante le intimidazioni dell'Occidente

© Sputnik . Alexey Danichev / Accedi all'archivio mediaRussian President Vladimir Putin
Russian President Vladimir Putin  - Sputnik Italia, 1920, 30.12.2022
Seguici suTelegram
Nonostante le intimidazioni di alcuni paesi occidentali, il commercio tra Russia e Cina crescerà di circa il 25% entro la fine del 2022 e il livello di 200 miliardi di dollari sarà raggiunto prima del previsto, ha detto venerdì il presidente russo Vladimir Putin.
“Nonostante le condizioni esterne sfavorevoli, le restrizioni illegittime e le intimidazioni dirette da parte di alcuni Paesi dell'Occidente, Russia e Cina sono riuscite a garantire tassi di crescita record del commercio reciproco. Entro la fine dell'anno, aumenterà del 25%. Con una tale dinamica, saremo in grado di raggiungere l'obiettivo di 200 miliardi di dollari da noi fissato per il 2024 prima del previsto".
La dichiarazione rilasciata dal presidente russo Vladimir Putin durante i colloqui con il presidente cinese Xi Jinping, tramite collegamento video.
"La Cina è pronta a costruire una cooperazione strategica con la Russia e ad essere partner globali a beneficio dei popoli dei due Paesi e nell'interesse della stabilità mondiale sullo sfondo di una difficile situazione internazionale", ha affermato dal canto suo il presidente cinese Xi Jinping.
"Di fronte a una situazione internazionale difficile, tutt'altro che univoca, siamo pronti a costruire una cooperazione strategica, fornirci reciprocamente opportunità di sviluppo, essere partner globali a beneficio dei popoli dei nostri Paesi e nell'interesse della stabilità in tutto il mondo", ha detto Xi Jinping al presidente russo Vladimir Putin durante nel corso della videochiamata.
I leader di Russia e Cina hanno precedentemente fissato l'obiettivo di raddoppiare il commercio bilaterale, portandolo da $ 100 miliardi all'anno a $ 200 miliardi entro il 2024.
La soglia dei $ 100 miliardi è stata raggiunta nel 2018.
"La Cina apprezza molto il fatto che la Russia non rifiuti di risolvere la crisi ucraina attraverso i negoziati", ha affermato dal canto suo il presidente cinese Xi Jinping:

"La parte cinese ha preso atto delle dichiarazioni della parte russa sul fatto che non ha mai rifiutato di risolvere il conflitto (in Ucraina) attraverso colloqui diplomatici, Pechino lo apprezza molto", ha detto Xi durante i colloqui con il presidente russo Vladimir Putin.

La Cina continuerà ad attenersi alla posizione obiettiva e giusta sulla situazione in Ucraina, oltre a svolgere un ruolo costruttivo nella risoluzione pacifica della crisi ucraina, ha affermato il leader.
Inoltre, Xi ha affermato che Cina e Russia dovrebbero continuare a promuovere la cooperazione in campo energetico.
"Le parti dovrebbero continuare a utilizzare in modo efficiente i meccanismi di lavoro e i canali di comunicazione esistenti al fine di promuovere progressi positivi nella cooperazione pratica bilaterale nel commercio e nelle sfere economiche, energetiche, finanziarie e agricole", ha affermato il leader cinese.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала