- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

Il Regno Unito invia all'Ucraina attrezzature per artificieri

© Sputnik . Russian Defense Ministry / Accedi all'archivio mediaIl ministro della Difesa del Regno Unito Ben Wallace
Il ministro della Difesa del Regno Unito Ben Wallace - Sputnik Italia, 1920, 30.12.2022
Seguici suTelegram
Il Regno Unito ha consegnato all'Ucraina oltre 1.000 metal detector e 100 kit per lo sminamento delle bombe come parte dell'ultimo pacchetto di aiuti militari del 2022, ha dichiarato venerdì il ministero della Difesa del Paese.
"Il Regno Unito ha donato all'Ucraina più di 1.000 metal detector VALLON e 100 kit per lo sminamento di bombe, per contribuire alla bonifica dei campi minati e alla messa in sicurezza del territorio bonificato, delle abitazioni civili e delle infrastrutture", ha dichiarato il ministero sul proprio sito web ufficiale.
Il ministero ha ricordato che Londra ha recentemente consegnato alle forze ucraine oltre 1.000 missili aria-aria e 125 cannoni antiaerei.
La Royal Air Force ha effettuato oltre 240 voli in Ucraina per consegnare "migliaia di tonnellate di aiuti militari dal Regno Unito e dai partner internazionali" nel 2022, si legge nel comunicato. Il ministero ha inoltre dichiarato di aver addestrato più di 11.000 soldati ucraini nel corso del 2022 e di avere in programma di addestrarne fino a 20.000 nel 2023.
La scorsa settimana, il primo ministro britannico Rishi Sunak ha confermato che il suo governo continuerà a fornire sostegno militare all'Ucraina, nonostante le voci di una revisione dell'assistenza britannica a Kiev. Ha inoltre sottolineato l'importanza di rafforzare l'assistenza militare all'Ucraina, tenendo conto degli sviluppi sul campo di battaglia.
Dall'inizio dell'operazione militare speciale russa in Ucraina, i membri della NATO hanno fornito all'Ucraina vari tipi di armi, tra cui missili per la difesa aerea, sistemi missilistici, artiglieria semovente e cannoni antiaerei.
Ad aprile, il Ministero degli Esteri russo ha inviato una nota di protesta ai membri della NATO che forniscono armi all'Ucraina, affermando che ciò mina le prospettive di un futuro processo di pace e ha un impatto negativo sulla situazione in loco.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала