Il presidente sudcoreano ha commentato l'incidente con i droni nordcoreani

© AP Photo / Chung Sung-JunIl presidente sudcoreano Yoon Seok-yeol
Il presidente sudcoreano Yoon Seok-yeol  - Sputnik Italia, 1920, 27.12.2022
Seguici suTelegram
Il presidente sudcoreano Yoon Seok-yeol ha affermato che l'entrata dei droni nordcoreani nel Paese mostra la mancanza di addestramento a lungo termine dell'esercito in termini di gestione dei droni, accusando indirettamente la precedente amministrazione di essere troppo pacifica nei confronti di Pyongyang, ha riferito l'agenzia Yonhap.
“Visto che dal 2017 ci sia stata una completa mancanza di addestramento e sforzi per rispondere a (possibili incursioni, ndr) dei droni e alla creazione di tali forze, penso che le persone abbiano visto chiaramente il pericolo di (perseguire, ndr) politiche per quanto riguarda la Corea del Nord, che ha fatto affidamento sulle buone intenzioni della Corea del Nord e sugli accordi militari", ha affermato il presidente.
Yoon Seok-yeol ha criticato in tal modo la precedente amministrazione di Moon Jae-in, presidente dal 2017, per aver perseguito una politica nei confronti della Corea del Nord basata su sforzi diplomatici e negoziati.
Lunedì mattina, i media sudcoreani hanno riportato che cinque droni nordcoreani sono entrati nello spazio aere della Corea del Sud. Secondo i militari, si trattava di droni piccoli con un'apertura alare di due metri. Seoul ha risposto facondo decollare gli aerei da combattimento, elicotteri e altri mezzi per distruggere i droni. L'esercito sudcoreano ha condotto l'operazione per cinque ore, sparando circa 100 colpi di cannoni da 20 mm contro i droni dagli elicotteri, ma non è riuscito ad abbatterli.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала