Ex-premier moldavo contro la Sandu: ha instaurato una dittatura

© AP Photo / Pool / Johanna GeronLa presidente moldava Maia Sandu
La presidente moldava Maia Sandu - Sputnik Italia, 1920, 26.12.2022
Seguici suTelegram
Il presidente Maia Sandu stabilisce una dittatura in Moldavia e crea uno stato di polizia, secondo l'ex primo ministro, capo del Partito per lo sviluppo e l'unificazione della Moldavia, Ion Chicu.
"L'istituzione di una dittatura e di uno stato di polizia parla di debolezza e mancanza di rispetto elementare per le persone che ti hanno eletto due anni fa, così come la presa in giro delle autorità sulla Costituzione e sulle norme democratiche", ha detto Chicu in una conferenza stampa.
Secondo questi, la Sandu sta cercando di compensare i suoi fallimenti nel governo dello stato, da un lato, limitando i diritti dei cittadini e, dall'altro, conferendo poteri illimitati alle forze dell'ordine.
Il politico ha ricordato che il partito al potere Azione e Solidarietà sta promuovendo progetti di legge che consentiranno al Servizio di informazione e sicurezza e ad altre forze dell'ordine di spiare i cittadini, "interferire nella loro vita privata in modo incontrollabile, senza l'approvazione di pubblici ministeri e giudici".
"I nostri colleghi del blocco legale del Partito per lo sviluppo e l'unificazione della Moldavia hanno considerato questi progetti e li considerano un tentativo del partito al governo di annullare lo stato di diritto nel nostro paese. Chiediamo a Maia Sandu di abbandonare queste azioni molto pericolose per il cittadini del Paese e riportare le autorità in campo costituzionale", ha aggiunto.
In primavera sono iniziate le proteste dell'opposizione in Moldavia. Le autorità sono criticate non solo per la crisi economica, ma anche per le pressioni sugli oppositori politici.
Numerosi sondaggi mostrano che circa il 60% della popolazione del paese dubita della capacità del partito al potere Azione e Solidarietà di rimanere al potere per altri tre anni prima delle prossime elezioni parlamentari. Inoltre, circa il 70% dei moldavi è deluso dalla politica delle autorità e quasi il 65% sostiene l'idea di cambiare il governo.
Confine russo-ucraino nella regione di Rostov - Sputnik Italia, 1920, 26.12.2022
Sabotatori ucraini neutralizzati nella regione di Bryansk
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала