OMS mette in guardia sulla carenza globale di antibiotici

© Sputnik . Aleksey Vitvitsky / Accedi all'archivio mediaL'edificio OMS a Ginevra
L'edificio OMS a Ginevra - Sputnik Italia, 1920, 21.12.2022
Seguici suTelegram
La carenza di antibiotici, in particolare penicillina e amoxicillina, si sta verificando nel mondo nel contesto di un aumento del numero di malattie infettive, riporta il quotidiano Financial Times, citando Lisa Hedman, responsabile dell'accesso ai farmaci dell'OMS.
Hedman osserva che l'80% dei 35 paesi per i quali l'OMS raccoglie dati sta affrontando gravi carenze di antibiotici penicillina. Negli Stati Uniti e in Canada scarseggia l'amoxicillina, mentre nell'UE 25 Stati membri su 27 hanno segnalato carenze di alcuni antibiotici. Si sa meno della situazione nei paesi più poveri o più piccoli, rileva Hedman, ma questi paesi potrebbero soffrire di più, soprattutto se la loro valuta si è deprezzata e devono acquistare medicinali sul mercato aperto.
Durante la pandemia di coronavirus, il calo della domanda di antibiotici, assieme a una grave pressione sulle catene di approvvigionamento, ha costretto i produttori di farmaci a ridurre la produzione, sostengono gli esperti sanitari, scrive il Financial Times.
Tuttavia, poiché molti paesi vivono "il primo inverno senza restrizioni in due anni", i vincoli di fornitura e i requisiti normativi impediscono alle aziende farmaceutiche di aumentare i volumi di produzione. Il giornale rileva che l'interruzione delle catene di approvvigionamento, in particolare, rende difficile la fornitura di componenti per la produzione di antibiotici. E l'aumento dei prezzi dell'energia, a sua volta, porta a una riduzione dei profitti delle aziende di antibiotici.
"(La carenza è nata anche perché - ndr) i paesi non si aspettavano che le infezioni respiratorie ci colpissero così duramente nel primo anno senza maschere", ha detto Hedman.
Secondo il Financial Times, alcuni farmacisti statunitensi ed europei stanno anche segnalando carenze di antidolorifici comuni come il paracetamolo a causa dell'aumento della domanda dovuto all'ondata invernale di influenza, virus respiratorio sinciziale e coronavirus.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала