Germania: il ministro degli Esteri dice 'no' al cessate il fuoco alle condizioni russe

© AP Photo / Michael SohnBerlino
Berlino - Sputnik Italia, 1920, 18.12.2022
Seguici suTelegram
Il ministro degli Esteri tedesco Annalena Baerbock si è opposto al cessate il fuoco in Ucraina e nel Donbass alle condizioni russe.
In un'intervista al quotidiano tedesco Bild am Sonntag, il ministro si è espresso contro un cessate il fuoco alle condizioni di Mosca. Secondo la Baerbock, tale opzione non porrebbe fine "all'orrore per il popolo ucraino, ma viceversa".
Il ministro ha anche notato di non nutrire alcuna speranza per un cessate il fuoco anticipato. Per fare questo, ha detto il capo della diplomazia tedesca, il presidente russo Vladimir Putin dovrebbe "solo di dare ai suoi soldati l'ordine di ritirarsi".
"Ma, sfortunatamente, ci sono tutti i tipi di segnali, tranne questo", ha spiegato la Baerbock.
La Russia ha lanciato un'operazione militare in Ucraina il 24 febbraio. Il presidente Vladimir Putin ha definito il suo obiettivo "la protezione delle persone che sono state oggetto di bullismo e genocidio da parte del regime di Kiev per otto anni". Per questo, secondo lui, si prevede di effettuare "smilitarizzazione e denazificazione dell'Ucraina", per consegnare alla giustizia tutti i responsabili di "sanguinosi crimini contro i civili" nel Donbass.
Allo stesso tempo, Putin ha detto che la Russia ha sempre affermato di essere aperta ai negoziati sull'Ucraina, se Kiev lo vorrà; in quel caso saranno richiesti gli sforzi di mediazione di coloro che offrono. Allo stesso tempo, i paesi occidentali parlano sempre più della necessità che Kiev continui le ostilità, oltre a fornirle armi e addestrare l'esercito ucraino sul loro territorio.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала