Il ministero Esteri russo definisce le conseguenze dell'introduzione di nuove sanzioni per l'UE

© Sputnik . Maria Devakhina / Accedi all'archivio mediaIl ministero degli Esteri russo a Mosca
Il ministero degli Esteri russo a Mosca - Sputnik Italia, 1920, 17.12.2022
Seguici suTelegram
Le nuove sanzioni anti-russe aggraveranno i problemi socio-economici nell'UE.
"Il nuovo pacchetto di sanzioni contro la Federazione Russa avrà lo stesso effetto di tutti i precedenti: l'esacerbazione dei problemi socio-economici nella stessa Unione Europea", ha affermato la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova.
Secondo lei, la decisione sulle nuove sanzioni non introduce nulla di "fondamentalmente nuovo nei rapporti con l'Unione europea".
"I leader dell'UE non sono in grado di uscire dal circolo vizioso delle restrizioni e riconoscono l'inutilità di tutte le sanzioni anti-russe e della politica di pressione sulla Russia. L'attuale pacchetto avrà lo stesso effetto di tutti i precedenti, l'aggravamento dei problemi socio-economici nella stessa Unione europea", afferma la Zakharova nella dichiarazione.
La Zakharova fa notare che a causa dei passi mal concepiti di Bruxelles, i cittadini dell'UE hanno già dovuto affrontare carenze energetiche e una "inflazione per le sanzioni" senza precedenti, e una reale minaccia di deindustrializzazione incombe sull'economia dell'UE.
"Le dolorose conseguenze della politica anti-russa per l'UE aumenteranno, anche non senza l'assistenza degli Stati Uniti, principale beneficiario della crisi di sicurezza nel continente europeo e della rottura dei legami commerciali ed economici tra l'Unione Europea e la Russia", ha concluso la Zakharova.
"L'ossessione dell'Unione Europea per le sanzioni anti-russe" ha causato e sta causando danni significativi ai Paesi in via di sviluppo in Africa, Asia, America Latina, che non possono competere con i paesi occidentali nella lotta per le risorse, ha detto il portavoce del ministero degli Esteri.
In precedenza, l'UE ha introdotto un nuovo pacchetto di sanzioni, che comprende 190 persone coinvolte, tra cui 141 persone e 49 organizzazioni, tra cui politici, deputati, rappresentanti delle forze dell'ordine, giudici, media, banche, canali TV, partiti politici, agenzie governative.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала