- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

L'idea di un tribunale per l'Ucraina non ha trovato sostegno unanime nell'UE, ha dichiarato Borrell

© AP Photo / Francisco SecoJosep Borrell
Josep Borrell - Sputnik Italia, 1920, 14.12.2022
Seguici suTelegram
Il capo della diplomazia dell'UE, Josep Borrell, ha ammesso che l'idea della Commissione europea di istituire una sorta di tribunale internazionale specializzato sull'Ucraina, non è stata sufficientemente sostenuta dai ministri degli Esteri dell'UE durante un recente incontro a Bruxelles.
Alla fine di novembre, la Commissione europea aveva lanciato un'iniziativa per l'istituzione di un tribunale internazionale speciale sull'Ucraina sotto l'egida delle Nazioni Unite. Il capo della Commissione europea, Ursula von der Leyen, aveva dichiarato che la Commissione era "pronta a collaborare con i partner internazionali" per promuovere questa iniziativa. In seguito, il procuratore della Corte penale internazionale (CPI) dell'Aia, Karim Khan, ha osservato che i piani dell'UE per l'istituzione di un tribunale speciale "minano un'indagine simile condotta dalla CPI". Il Consiglio dell'UE del 9 dicembre sulla "lotta all'impunità per i crimini commessi" in Ucraina, la proposta della CE per il tribunale speciale non l’ha neppure menzionata.
"Si sta discutendo se abbiamo bisogno di qualcos'altro oltre alla CPI per combattere l'impunità in Ucraina. Ho presentato una proposta insieme alla Commissione Europea ai ministri (degli affari esteri in una riunione del 12 dicembre - ndr) e ne abbiamo discusso, anche se senza un risultato concreto... È possibile creare qualcos'altro, è una discussione interessante che non ha avuto una risposta concreta", ha detto Borrell, che ha parlato a un forum sui diritti umani a Bruxelles stamane.
Tuttavia, il capo della politica estera UE, ha sottolineato che "dobbiamo assolutamente fare di più per combattere l'impunità", ma non ha detto quali siano i suoi piani futuri a questo proposito.
La Russia non è membro della CPI. Gennady Gatilov, rappresentante permanente della Russia presso la sede dell'ONU a Ginevra, ha dichiarato a Sputnik che l'istituzione di un meccanismo sotto l'ombrello dell'ONU richiede l'autorizzazione del Consiglio di Sicurezza dell'ONU, senza la quale il "tribunale per l'Ucraina" proposto dall'UE non sarebbe possibile. Il portavoce presidenziale russo Dmitriy Peskov ha sottolineato che la Russia respinge categoricamente le accuse di Kiev di crimini di guerra sul territorio ucraino. Il Ministero degli Esteri russo ha definito l'idea di istituire un tribunale internazionale sull'Ucraina un "interregno" e ha affermato che non avrebbe alcuna giurisdizione sulla Russia.
Il 2 marzo, l'ufficio del procuratore della Corte penale internazionale ha avviato un'indagine sui crimini di guerra e contro l'umanità in Ucraina. Il procuratore della CPI Karim Khan ha dichiarato l'11 marzo che la squadra investigativa del tribunale ha iniziato a raccogliere prove nell'ambito dell'indagine.
Il Ministero degli Esteri russo ha dichiarato in precedenza che "né il sanguinoso colpo di stato anticostituzionale a Kiev, né il rogo di persone vive a Odessa, né i crimini a lungo termine contro i residenti del Donbas sono finora mai diventati un motivo per intensificare le indagini". La Repubblica Popolare di Donetsk ha riferito che gli attivisti civici del Donbas hanno inviato alla CPI i fascicoli relativi a migliaia di crimini di guerra commessi dalle forze di sicurezza ucraine nella regione. Nessuno di loro è stato indagato.
Secondo il Ministero degli Esteri della LNR, negli otto anni di conflitto nel Donbas, la LNR e la DNR hanno intentato oltre 3.000 cause presso la CEDU e la Corte Penale Internazionale per i crimini di guerra di Kiev. Tuttavia, il tribunale non ha mai iniziato a indagare su questi casi.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала