Polonia si oppone alla discussione nell'UE delle garanzie di sicurezza alla Russia

© AFP 2023 / Janek SkarzynskiBandiere di Polonia e UE
Bandiere di Polonia e UE - Sputnik Italia, 1920, 12.12.2022
Seguici suTelegram
La Polonia si oppone alla discussione da parte dell'Unione europea sulle garanzie di sicurezza per la Russia, ha affermato il viceministro degli Esteri polacco Pawel Jablonski, arrivato al Consiglio Esteri dell'UE a Bruxelles.
Il presidente francese Emmanuel Macron aveva affermato che la futura architettura di sicurezza dell'Europa dopo il ripristino della pace in Ucraina dovrebbe includere garanzie di sicurezza per la Russia.
"Nella discussione odierna, sarà estremamente importante valutare la situazione e valutare le precedenti azioni dell'intera UE e della NATO. È estremamente importante non lasciarsi trascinare in qualche modo nelle argomentazioni secondo cui l'Ucraina dovrebbe rinunciare a una parte del suo territorio o che la Russia abbia il diritto di aspettarsi che qualcuno le dia garanzia di sicurezza", ha detto Jablonski.
"Discussioni di questo tipo sono un errore strategico. Perché oggi non è la Russia che ha bisogno di garanzie di sicurezza, ma l'Europa che ha bisogno di garanzie di sicurezza dalla Russia. Ne parleremo molto oggi", ha aggiunto.
Il viceministro degli Esteri russo Sergey Ryabkov aveva affermato che Mosca è pronta a tornare a un dialogo sulle garanzie di sicurezza con l'Occidente, se e quando quest’ultimo sarà disponibile, ma non sarà Mosca a chiederlo.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала