- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

Russia diffonde una lettera all'ONU contro forniture armi a Kiev e bombardamenti ucraini in Donbass

© AP Photo / Bebeto MatthewsIl Consiglio di Sicurezza dell'ONU
Il Consiglio di Sicurezza dell'ONU  - Sputnik Italia, 1920, 09.12.2022
Seguici suTelegram
Il Consiglio di Sicurezza terrà una riunione oggi alle 21:00 ora italiana sulla questione delle forniture di armi occidentali all'esercito ucraino.
La Missione Permanente della Russia presso le Nazioni Unite ha diffuso una lettera al Consiglio di Sicurezza e all'Assemblea Generale da parte dell'ONG Fair Defense, con sede a Donetsk, con le prove dei bombardamenti di Kiev sui civili nel Donbas, affermando che è inaccettabile fornire armi pesanti all'Ucraina, ha pubblicato il Primo Vice Capo Missione Dmitry Polyanskiy nel suo canale Telegram.
"In preparazione alla riunione del Consiglio di Sicurezza sulle forniture di armi occidentali all'Ucraina che abbiamo richiesto per l'8 dicembre, abbiamo diffuso come documento ufficiale al Consiglio di Sicurezza e all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, una lettera dell'ONG Fair Defense di Donetsk riguardante il bombardamento dei civili nel Donbass da parte delle Forze ucraine. Si concentra in particolare sui massicci bombardamenti di questa settimana", ha detto Polyanskyy.
La lettera citata presenta foto e descrizioni dei bombardamenti ucraini sulle case nel Donbass, soprattutto a Donetsk.
"Dal 17 febbraio di quest'anno, le formazioni armate ucraine hanno bombardato 8.897 edifici residenziali, 2.113 strutture infrastrutturali civili, tra cui 106 istituti medici e 424 istituti scolastici, 813 strutture di assistenza sociale, 59 strutture infrastrutturali critiche, 709 strutture per la fornitura di elettricità, acqua, calore e gas", si legge nella lettera dell'ONG Fair Defense.
Il documento rileva che dal 27 novembre le formazioni armate ucraine "hanno attaccato con particolare ferocia luoghi di frequentazione di massa a Donetsk, Makeyevka, Horlivka, Yasynuvata e Yelenivka".
Secondo gli autori, lo scopo di queste azioni sarebbe quello di "terrorizzare e distruggere la popolazione civile del Donbass".
"Chiediamo al Consiglio di Sicurezza di prendere in considerazione l'adozione di misure immediate per impedire alle formazioni armate ucraine di commettere crimini di guerra, nonché l'inammissibilità di fornire all'Ucraina i tipi di armi pesanti che portano a questo", si legge nella dichiarazione.
Per i bombardamenti, le forze armate ucraine utilizzano artiglieria di calibro 155 mm, utilizzata dai paesi della NATO. Inoltre, alle truppe ucraine sono stati forniti i sistemi di artiglieria semovente tedeschi PzH 2000, il Krab SAU polacco e il CAESAR SAU francese che utilizzano proiettili di questo calibro.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала