Gli scienziati hanno riscontrato una nuova minaccia biologica nei pipistrelli

© Foto : Pixabaypipistrelli
pipistrelli - Sputnik Italia, 1920, 09.12.2022
Seguici suTelegram
Gli scienziati dell'Università Statale di Medicina di Tyumen (UMT) hanno trovato dei nuovo parassiti non comuni nei pipistrelli. Secondo questi, la capacità di trasferimento a razze diverse è potenzialmente pericolosa per l'uomo. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista Ecologica Montenegrina.
Gli scienziati dell'Università Statale di Medicina di Tyumen, in collaborazione con i colleghi bielorussi, hanno scoperto nuovi parassiti non comuni nei pipistrelli della specie nottola comune e vespertilio d'acqua, molto comuni in Russia e Bielorussia.
I parassiti riscontrati sono pulci del tipo Paleopsylla soricis soricis e Amalaraeus penicilliger, che sono portatrici di Rickettsia, organismi che possono causare vari tipi di febbre, tra cui la febbre emorragica Congo-Crimea e vari tipi di tifo. Gli scienziati sostengono che in passato questi parassiti vivevano solo sui roditori e sugli animali che si nutrono di insetti.
"I nuovi parassiti riscontrati confermano che una serie di chirotteri non sono un gruppo isolato capace di diffondere focolai di infenzioni naturali pericolose. I colleghi di vari paesi esprimono sempre più spesso il timore di una diffusione delle comuni relazioni 'parassita-ospite' che si osserva oggi in natura", ha spiegato la docente dell'UMT Mariya Orlova.
Secondo i ricercatori, le principali cause di queste trasformazioni sono i cambiamenti climatici e la crescita costante delle città. Questi fattori provocano un cambiamento negli habitat degli animali e modificano i contatti tra specie diverse, creando nuove opportunità per lo scambio di parassiti.
"Un processo analogo è attivamente studiato nelle malattie virali, ma abbiamo scoperto un nuovo ramo di scambio parassitario tra specie diverse. È una situazione abbastanza preoccupante, siccome, ad esempio, la nottola comune abita spesso nelle soffitte delle case o di altri edifici, il che crea opportunità per la diffusione di un'infezione all'uomo", ha sottolineato la Orlova.
I ricercatori dell'UMT ritengono che nel prossimo futuro l'umanità potrebbe affrontare nuove malattie e i loro portatori atipici, per questo le comunità mediche dovrebbero "tenere gli occhi aperti".
Alla ricerca hanno preso parte gli specialisti dell'Accademia Nazionale di Bielorussia. Al momento, il team di scienziati sta conducendo analisi genetiche e molecolari sui parassiti trovati.
Заседание дискуссионного клуба Валдай в Сочи - Sputnik Italia, 1920, 08.12.2022
Il 13 e 14 dicembre la XIII Conferenza asiatica del forum di discussione "Valdai" a San Pietroburgo
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала