- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

La NATO sapeva che l'Ucraina preparava attacchi agli aeroporti militari russi

© Sputnik . Alexey VitvitskyUn drone della NATO
Un drone della NATO - Sputnik Italia, 1920, 08.12.2022
Seguici suTelegram
La Nato era a conoscenza dei preparativi per gli ultimi attacchi dell'Ucraina agli aeroporti militari russi nelle regioni di Saratov e Ryazan, ha dichiarato a Vienna Konstantin Gavrilov, capo della delegazione russa ai colloqui sulla sicurezza militare e sul controllo degli armamenti.
Il capo della delegazione russa Konstantin Gavrilov lancia un monito in direzione della NATO in occasione dei colloqui sulla sicurezza militare e il controllo degli armamenti nel quadro di una riunione plenaria dell'OSCE:


"La NATO era a conoscenza dei preparativi per gli ultimi attacchi ucraini contro gli aeroporti militari russi. Abbiamo dato loro una risposta immediata con un massiccio attacco al sistema di comando e controllo militare, alle strutture del complesso di difesa e alle relative strutture energetiche in Ucraina. Nessuno dovrebbe avere alcun dubbio che ciò accadrà ogni volta che gli atti di terrorismo ucraino continueranno", ha dichiarato Gavrilov.
Lunedì, l'Ucraina ha lanciato attacchi contro gli aeroporti militari russi con quelli che i militari russi hanno detto essere droni a reazione di fabbricazione sovietica.
La difesa aerea russa ha intercettato i droni, ma i loro frammenti hanno ucciso 3 soldati e ferito un quarto, secondo il ministero della Difesa russo.
Commentando l'attacco, il coordinatore per le comunicazioni strategiche del Consiglio di sicurezza nazionale John Kirby ha affermato che Washington "non ha incoraggiato Kiev a compiere attacchi sul suolo russo".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала