- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

Borrell respinge la possibilità di porre fine agli aiuti militari all'Ucraina

© AP Photo / Virginia MayoL'alto rappresentante per la politica estera e sicurezza dell’UE Josep Borrell
L'alto rappresentante per la politica estera e sicurezza dell’UE Josep Borrell  - Sputnik Italia, 1920, 08.12.2022
Seguici suTelegram
L'Alto Rappresentante dell'UE per gli Affari Esteri e la Politica di Sicurezza Josep Borrell, ha respinto le argomentazioni di parte dell'opinione pubblica europea che chiedevano la fine degli aiuti militari all'Ucraina per porre fine al conflitto e ha dichiarato di voler continuare a fornire tale sostegno a tutti i costi.
"So che l'opinione pubblica europea sostiene che più aiutiamo l'Ucraina, più la guerra durerà. "Se vuoi fermare la guerra, smetti di sostenere l'Ucraina e la guerra finirà", dicono. Ma certo! Ma come finirà? Questa è la domanda importante. Questa guerra non può finire con la vittoria della Russia e l'occupazione dell'Ucraina... Dobbiamo continuare a sostenere l'Ucraina", ha dichiarato Borrell, intervenuto alla conferenza annuale ‘Investing in European Defence 2022’.
Il capo della politica estera europea ha aggiunto che l'Ucraina "sta combattendo per la sopravvivenza del suo paese" ma sta anche difendendo i nostri valori e la nostra sicurezza comune.
"Se questo è vero - e io credo che sia vero - il minimo che possiamo fare è dare loro assistenza militare e supporto alla formazione. Questo è ciò che stiamo facendo e che dobbiamo continuare a fare", ha concluso.
In precedenza, la Russia ha inviato una nota ai paesi della NATO sulle forniture di armi all'Ucraina. Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha osservato che qualsiasi carico contenente armi per l'Ucraina sarebbe un obiettivo legittimo per la Russia. Il ministero degli Esteri russo ha dichiarato che i paesi della NATO stanno "giocando con il fuoco" fornendo armi all'Ucraina.
L'addetto stampa del presidente russo, Dmitriy Peskov, ha sottolineato che l'invio di armi in Ucraina da parte dell'Occidente non contribuisce al successo dei negoziati russo-ucraini e può avere solo effetto negativo.
Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha avvertito che l'Occidente fornendo armi sempre più a lungo raggio in Ucraina, non sta facendo altro che allontanare sempre più gli obiettivi geografici dell'operazione speciale dall’attuale linea.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала