Un politico francese ha indicato la via per evitare il "suicidio economico" dell'UE

© AP Photo / Eric Feferberg Il Palazzo dell'Eliseo a Parigi
Il Palazzo dell'Eliseo a Parigi - Sputnik Italia, 1920, 04.12.2022
Seguici suTelegram
Il parlamentare francese Dupont-Aignan ha esortato a "calmare" Zelensky affinché si eviti il ​​suicidio economico in Europa.
Nicolas Dupont-Aignan, membro del parlamento francese e leader del movimento politico Arise France, ha affermato che l'UE dovrebbe "interrompere la fornitura di armi all'Ucraina, revocare le sanzioni contro la Russia e "calmare" Vladimir Zelensky per evitare il "suicidio economico".
"Ora è il momento di evitare il suicidio dell'Europa, perché questa crisi ci sta spingendo al suicidio sociale ed economico. Questo è il momento di arrivare alla pace e trovare un compromesso tra i due Paesi e rassicurare Zelensky", ha detto il politico in conferenza stampa sul canale televisivo Europa 1.
Il politico ha poi fatto notare che il conflitto in Ucraina "è andato nella direzione sbagliata", con Zelensky che sta usando la situazione per provare ad indebolire la Russia.
"La Francia deve prendere le distanze dal conflitto in Ucraina e assumere la posizione di arbitro. Oggi l'obiettivo di Zelensky non è più la difesa dell'Ucraina. Il suo obiettivo, sacrificando il popolo ucraino, è servire come strumento per la distruzione della Russia. Questo è un errore molto grave", ha detto Dupont-Aignan.

"È assolutamente necessario fermare le sanzioni economiche contro la Russia e la fornitura di armi all'Ucraina, soggetta a un cessate il fuoco. È necessario sedersi al tavolo dei negoziati. La Russia è una grande potenza e tale rimarrà. È necessario convincere la Russia e Zelensky e proteggere gli interessi della Francia senza precipitare in una crisi energetica, sociale ed economica quando le nostre migliori produzioni vanno negli Stati Uniti o in Cina, perché è esattamente quello che sta accadendo ora", ha concluso il politico.

Lo stesso ha concluso sottolineando che questo conflitto pone la Cina e gli Stati Uniti in una posizione di vantaggio, avvicina Mosca e Pechino e spinge l'Europa in una situazione di crisi energetica, economica e sociale.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала