Musk ha condotto un sondaggio su Twitter su come decidere il destino di Assange e Snowden

© AP Photo / Patrick PleulTechnology entrepreneur Elon Musk laughs as he visits the Tesla Gigafactory construction site in Gruenheide near Berlin, Germany, Sept. 3, 2020.
Technology entrepreneur Elon Musk laughs as he visits the Tesla Gigafactory construction site in Gruenheide near Berlin, Germany, Sept. 3, 2020. - Sputnik Italia, 1920, 04.12.2022
Seguici suTelegram
Il multimiliardario a capo di Tesla Elon Musk ha pubblicato un sondaggio sul suo account Twitter chiedendo agli utenti se Assange e Snowden dovrebbero essere perdonati.
L'uomo d'affari e miliardario americano Elon Musk ha pubblicato un sondaggio sul suo account Twitter sul tema se il fondatore di WikiLeaks Julian Assange e l'ex-ufficiale dell'intelligence statunitense Edward Snowden debbano essere o meno perdonati.
"Non esprimo un'opinione, ma ho promesso di condurre questo sondaggio. Assange e Snowden dovrebbero essere perdonati?" ha scritto Musk, sul social.
Assange rischia 175 anni di carcere negli Stati Uniti, dove il 51enne australiano è stato accusato di aver rivelato il più grande dossier di informazioni classificate nella storia del Paese.
Attualmente sta cercando di appellarsi alla Corte Europea dei diritti dell'uomo contro la decisione di estradarlo dal Regno Unito negli Stati Uniti.
Assange è salito alla ribalta nel 2006 in relazione al suo lavoro sul sito web WikiLeaks, fondato per pubblicare documenti riservati.
Nel 2010 il sito ha reso pubblico un video segreto dell'esercito americano, che mostrava come, dopo l'attacco di un elicottero americano a Baghdad nel 2007 siano stati uccisi almeno 18 civili.
Nello stesso anno il sito ha anche iniziato a pubblicare 250.000 documenti diplomatici statunitensi.
Snowden nel giugno 2013 ha avviato un grande scandalo internazionale consegnando ai giornali Washington Post e Guardian una serie di materiali classificati sui programmi di sorveglianza dei servizi di intelligence statunitensi e britannici su Internet.
Successivamente, è volato a Hong Kong e da lì a Mosca, dove per qualche tempo è stato nella zona di transito dell'aeroporto locale di Sheremetyevo. Dopo il rifiuto di una serie di altri Paesi, la Russia ha concesso a Snowden asilo temporaneo per un anno a condizione che cessasse le sue attività contro gli Stati Uniti.
Nell'agosto 2014, Snowden ha ricevuto un permesso di soggiorno di tre anni nella Federazione Russa, successivamente gli è stato rilasciato un permesso di soggiorno a tempo indeterminato.
Alla fine di settembre 2022, Snowden ha ricevuto la cittadinanza russa.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала