Il Ministero degli Esteri russo afferma che la conferenza di Monaco ha perso obiettività

© Sputnik . Vitaliy BelousovIl ministero degli Esteri della Federazione Russa
Il ministero degli Esteri della Federazione Russa - Sputnik Italia, 1920, 01.12.2022
Seguici suTelegram
La delegazione russa non parteciperà alla prossima Conferenza di Monaco 2023, anche se era stata invitata, poiché la Russia ha perso interesse in un forum che ha perso obiettività, ha dichiarato il Ministero degli Esteri russo a Sputnik.
Il ministero ha sottolineato di aver "richiamato l'attenzione su un tweet" del presidente della Conferenza sulla sicurezza di Monaco, Christoph Heusgen, in cui affermava che i funzionari russi non sarebbero stati invitati alla riunione dell'IBC del 2023 e sottolineava l'intenzione di "discutere del futuro della Russia" con "i leader dell'opposizione e dell'esilio russo".
"La consideriamo una palese violazione dei principi della Carta delle Nazioni Unite e dell'Atto finale della CSCE di Helsinki del 1975 sulla non interferenza negli affari interni", ha dichiarato il Ministero degli Esteri russo.
Il ministero ritiene che "il rifiuto del dialogo, la riluttanza o la paura di ascoltare il punto di vista di Mosca e di discutere le possibili soluzioni alla più grave crisi del continente europeo dalla Seconda Guerra Mondiale sono qualità poco caratteristiche per un diplomatico, quale era una volta il signor Heusgen".
Il Ministero degli Esteri ritiene che "con tali dichiarazioni e azioni, l'attuale presidente della Conferenza di Monaco sta ulteriormente screditando questo forum di discussione, un tempo rispettato".
"Ancora una volta dobbiamo constatare con rammarico che negli ultimi anni la conferenza di Monaco si è trasformata in un forum puramente transatlantico e ha perso la sua inclusività, obiettività ed equidistanza dagli oratori. Mosca ha perso interesse per l'evento", ha spiegato il Ministero degli Esteri russo, aggiungendo che "lo stesso sta accadendo in altre capitali non occidentali".
Il Ministero degli Esteri russo ha sottolineato che "per queste e altre ragioni, avevamo deciso in precedenza di non partecipare alla Conferenza di Monaco". "Considerando ciò che è stato fatto di questa piattaforma di discussione internazionale, Heusgen non avrebbe dovuto aspettarsi la partecipazione di rappresentanti ufficiali russi, anche se fossero stati invitati", ha osservato il Ministero degli Esteri.
"La politica conflittuale dei Paesi occidentali nei confronti della Russia, i tentativi di escluderla dal dialogo e, in generale, di costruire un'architettura di sicurezza in Europa senza la Russia, non fanno che creare nuove linee di tensione, approfondendo la spaccatura che si protrae nel continente comune. Questo non è chiaramente nell'interesse fondamentale degli europei", ha concluso il ministero.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала