Mosca adotterà misure di ritorsione in caso di confisca di beni russi nell'UE - min. Esteri

© Sputnik . Maria Devakhina / Accedi all'archivio mediaIl ministero degli Esteri russo a Mosca
Il ministero degli Esteri russo a Mosca - Sputnik Italia, 1920, 30.11.2022
Seguici suTelegram
Mosca adotterà misure "adeguate" in risposta alla confisca dei beni russi nell'Unione europea, ha detto mercoledì la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova.
"Ancora una volta avvertiamo che se si tratta di una vera e propria confisca della proprietà di cittadini russi, imprese, riserve statali del nostro Paese, allora seguiranno inevitabilmente misure adeguate da parte russa", ha dichiarato questo mercoledì in un briefing la Zakharova.

"Non posso dire ora quali saranno (le misure): speculari, simmetriche o asimmetriche (...), ma saranno reciproche e reali, nulla rimarrà nelle parole e la responsabilità delle loro conseguenze, anche per gli interessi delle imprese europee, ricadrà esclusivamente su Bruxelles", ha aggiunto la Zakharova.

Di questi giorni la notizia che il Consiglio dell'UE ha approvato la decisione di includere l'elusione delle sanzioni nell'elenco dei reati del blocco.
Sempre recentemente la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha ammesso che l’obiettivo di Bruxelles non è il congelamento dei beni russi ma la confisca di essi:
"Il nostro obiettivo non è solo il congelamento, ma anche la confisca dei beni. Ci stiamo lavorando, abbiamo creato un gruppo di lavoro. Stanno lavorando anche esperti internazionali. In particolare, stanno definendo quale quadro giuridico è necessario per confiscare i beni già congelati (...) C'è un tale desiderio, ma non è facile dal punto di vista legale, c'è molto lavoro da fare", ha detto la von der Leyen.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала