Il ministero degli Esteri ungherese mette in guardia la NATO dal trasformarsi in un blocco anti-Cina

© AP Photo / Virginia MayoNATO
NATO - Sputnik Italia, 1920, 30.11.2022
Seguici suTelegram
Il ministro degli Esteri ungherese Szijjártó si è espresso contro la trasformazione della NATO in un blocco anti-cinese.
Il ministro degli Esteri ungherese Peter Szijjártó ha messo in guardia la NATO dal trasformarsi in un blocco anti-cinese, osservando che "ci sono già abbastanza problemi" senza il rischio di una nuova guerra fredda.
"Oggi il concetto strategico della NATO è in cima all'agenda. Rapporti con la Cina , sicurezza energetica, protezione delle infrastrutture critiche. Non vorremmo che la NATO si trasformasse in un blocco anti-cinese. Non c'è bisogno del rischio di un altra freddo guerra, ci sono abbastanza problemi", ha scritto Szijjártó sui social network prima dell'inizio del secondo giorno della riunione dei ministri degli Esteri dei Paesi della NATO a Bucarest.
Secondo lui, l'esempio dell'Ungheria "dimostra chiaramente che la cooperazione (con la Cina), basata sul rispetto reciproco e sul reciproco vantaggio, è davvero possibile".
In precedenza, a margine dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite, Szijjártó ha tenuto colloqui con il ministro degli Esteri cinese Wang Yi e ha affermato che la cooperazione reciprocamente vantaggiosa è vantaggiosa sia per l'Unione europea che per la Cina, solo una terza parte potrebbe essere interessata a cattive relazioni tra di loro.
Secondo lui, una rottura della cooperazione economica con la Cina avrebbe conseguenze tragiche per l'Europa, e Budapest sta cercando di impedirlo.
Ad agosto, il ministero degli Esteri ungherese ha riferito che l'azienda cinese di batterie Contemporary Amperex Technology Co. Limited (CATL) costruirà il suo secondo impianto in Europa a Debrecen, il più grande investimento nella storia dell'Ungheria.
Recentemente, Szijjártó ha affermato che i Paesi dell'Est sono il motore dei grandi cambiamenti economici nel mondo ed è necessario riconoscere "la fusione delle economie dell'Occidente e della Cina".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала