L'ambasciatore russo in Vaticano ha protestato per le dichiarazioni del Papa

© Foto : CC BY-SA 4.0, Овчаров Антон Владимирович L’ambasciatore russo in Vaticano Aleksandr Avdeev
L’ambasciatore russo in Vaticano Aleksandr Avdeev - Sputnik Italia, 1920, 29.11.2022
Seguici suTelegram
L'ambasciatore russo in Vaticano Alexander Avdeev ha protestato contro le osservazioni del Papa pubblicate dalla rivista americana dei gesuiti Americamagazine sulle atrocità che sarebbero state commesse dai militari russi.
L'ambasciatore russo in Vaticano, Alexander Avdeev, ha dichiarato di aver visitato la direzione del servizio diplomatico vaticano lunedì sera e di aver espresso una forte protesta per le osservazioni di Papa Francesco apparse sulla stampa statunitense in merito a presunte "atrocità" commesse dai militari russi coinvolti nell'operazione militare speciale in Ucraina.
"Ho espresso la mia indignazione per queste insinuazioni e ho osservato che nulla può scuotere la coesione e l'unità del popolo russo multinazionale", ha dichiarato Avdeev.
In precedenza, in un'intervista alla rivista dei gesuiti America, Papa Francesco aveva affermato che la maggiore brutalità nelle operazioni speciali in Ucraina sarebbe stata mostrata da soldati cresciuti al di fuori della tradizione russa, citando come esempi i Buriati e i Ceceni.
Il Vaticano apprezza le buone relazioni con la Russia e spera di continuare a svilupparle. Una fonte diplomatica della Santa Sede lo ha dichiarato ai media russi, commentando l'intervista a Papa Francesco.
Secondo la fonte, il Vaticano "non intendeva offendere in alcun modo i popoli della Russia". "Chiariremo, ricontrolleremo le traduzioni", ha precisato la fonte. Ha inoltre osservato che la Santa Sede "apprezza molto le buone relazioni con la Russia e spera di continuare il loro sviluppo".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала