Borrell afferma che la NATO ha "abbastanza minacce e sfide oltre alla Cina"

© AP Photo / Pool / Francois LenoirJosep Borrell
Josep Borrell - Sputnik Italia, 1920, 28.11.2022
Seguici suTelegram
Capo diplomatico dell'UE Borrell: la NATO ha abbastanza minacce e sfide oltre alla Cina.
L'Alto rappresentante dell'Unione europea per gli Affari esteri e la politica di sicurezza Josep Borrell ha dichiarato questo lunedì di ritenere che la NATO "abbia abbastanza minacce e sfide oltre la Cina".
La NATO, nel suo nuovo concetto strategico, sostiene che la politica della Cina sia contraria agli interessi e ai valori dell'organizzazione.
La versione precedente del concetto, adottata nel 2010, non specificava la Cina.
Secondo il quotidiano Politico, nella riunione della NATO a Bucarest del 29-30 novembre, i ministri degli esteri discuteranno un nuovo rapporto su come interagire con la Cina.
"La NATO non è stata creata per operazioni nell'Oceano Pacifico, perché è l'Alleanza del Nord Atlantico", ha dichiarato Borrell alla pubblicazione.
"Certo, si possono prendere in considerazione altre sfide e minacce. Ma al momento, non pensate che abbiamo abbastanza minacce e sfide secondo lo scenario tradizionale della NATO?", ha proseguito il diplomatico.
Un altro alto diplomatico europeo, parlando in condizione di anonimato, ha riferito al giornale che il Regno Unito sta facendo pressioni sulla NATO sulla situazione con la Cina perché Londra "ha bisogno di una qualche forma di struttura multilaterale" dopo aver lasciato l'Unione Europea.
"La verità che nessuno dice è che per rafforzare la presenza a Taiwan , gli Stati Uniti non possono contemporaneamente rafforzare la presenza in Europa", ha detto il diplomatico.
Il nuovo concetto strategico della NATO per il periodo fino al 2030 è stato approvato durante l'estate al vertice di Madrid. Il concetto strategico è il documento chiave dell'Alleanza.
Riafferma i valori della NATO, gli obiettivi dell'organizzazione e fornisce una valutazione collettiva della situazione della sicurezza. Il concetto sottolinea che "la Cina dimostra ambizioni e persegue politiche contrarie ai nostri interessi, alla nostra sicurezza e ai nostri valori".
Secondo la NATO, la Cina utilizza una serie di misure politiche, economiche e militari "per rafforzare la sua presenza nel mondo".
L'Alleanza ha affermato che le intenzioni della Cina e gli obiettivi del suo rafforzamento militare rimangono vaghi, affermando che "le sue attività ibride o cibernetiche dannose, la retorica ostile, la disinformazione sono dirette contro gli alleati e minacciano la sicurezza dell'Alleanza".
In precedenza, il portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian, commentando la nuova strategia dell'Alleanza, ha definito la NATO "una sfida sistemica alla pace e alla stabilità nel mondo", invitando l'Alleanza a "smettere di calunniare la Cina".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала