Ministero Finanze russo: con le sanzioni l'Occidente viola le regole dell'economia di mercato

© Sputnik . Ramil SitdikovMinistero delle Finanze della Russia
Ministero delle Finanze della Russia - Sputnik Italia, 1920, 25.11.2022
Seguici suTelegram
I paesi occidentali, imponendo sanzioni alla Russia e congelando i suoi beni, violano essi stessi le regole dell'economia di mercato, ha affermato Anton Siluanov, capo del ministero delle Finanze russo.
Il 10 novembre, il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti ha annunciato che avrebbe privato l'economia russa dello status di economia di mercato, a causa della maggiore influenza dello stato su di essa.
In risposta, il ministero dello Sviluppo Economico della Federazione Russa ha affermato che la decisione degli Stati Uniti di privare la Russia dello status di paese con un'economia di mercato è parziale e politicamente motivata.
"Se parliamo di economia di mercato e non di mercato, allora quei paesi devono guardare alle decisioni che prendono loro stessi. Perché le restrizioni sulla Federazione Russa, sui conti, sul congelamento delle riserve e dei beni delle nostre società, il congelamento delle relazioni commerciali possono forse essere metodi di lavoro di mercato all'interno dell'organizzazione dell'OMC a cui apparteniamo tutti? Certo che no", ha detto Siluanov in un'intervista con Naila Asker-zade sul canale Rossiya24.
Il ministro ha aggiunto che, ad esempio, la discussione sulla limitazione dei prezzi delle materie prime nei mercati mondiali "è probabilmente l'apoteosi, tra virgolette, delle regole di mercato e dei principi delle relazioni".
"In definitiva, non si può ingannare l'economia, non si possono ingannare le leggi economiche. Se vengono introdotte restrizioni da qualche parte, ci saranno reazioni ai prezzi di questi beni di conseguenza. (...) Pertanto, coloro che parlano della natura non di mercato dell'economia russa, lascia che guardino prima se stessi e le iniziative che escogitano", ha detto il capo del Ministero delle finanze russo.
Gazprom - Sputnik Italia, 1920, 23.11.2022
Moldovgaz: Chisinau lascia deliberatamente il gas in Ucraina per evitare il deficit
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала