- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

Portavoce del Cremlino: raid russi in Ucraina non diretti contro obiettivi civili

© Host photo agency / Accedi all'archivio mediaDmitry Peskov
Dmitry Peskov - Sputnik Italia, 1920, 24.11.2022
Seguici suTelegram
Ha richiamato l'attenzione sul fatto che l'operazione russa ha i suoi compiti, che vengono adempiuti.
Nel corso dell'operazione militare speciale in Ucraina, la Russia non ha colpito e non colpisce obiettivi civili, ha detto ai giornalisti Dmitry Peskov, portavoce del Cremlino.
Ha richiamato l'attenzione sul fatto che l'operazione russa ha i suoi compiti, che vengono adempiuti.
"Non ci sono stati bombardamenti contro le strutture sociali, e non ci sono raid", ha sottolineato il portavoce del Cremlino. "E per quanto riguarda gli obiettivi che sono direttamente o indirettamente collegati al potenziale militare, di conseguenza, sono soggetti ad essere distrutti".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала