Putin: la Russia è pronta ad espandere la fornitura di fertilizzanti ai mercati mondiali

© AFP 2022 / Yuri CortezFertilizzanti russi
Fertilizzanti russi - Sputnik Italia, 1920, 23.11.2022
Seguici suTelegram
La Russia è pronta ad espandere le esportazioni di fertilizzanti verso i mercati mondiali, ha dichiarato Vladimir Putin in un incontro con Dmitry Mazepin, presidente della commissione sui fertilizzanti minerali dell'Unione russa degli industriali e degli imprenditori (RSPP) e fondatore dell’azienda mineraria Uralkhim, Dmitry Mazepin.
Iniziando la conversazione, il presidente ha osservato che Uralkhim è uno dei maggiori attori del mercato mondiale.
"E so che il lavoro sta andando avanti, il lavoro sta andando abbastanza bene, nonostante gli ostacoli artificiali creati da alcuni paesi. Solo i mercati mondiali ne soffrono, a quanto ho capito. Siamo pronti ad espandere questo lavoro con tutti partner, senza alcuna eccezione", ha detto Putin, chiedendo al suo interlocutore di valutare la situazione.
Come ha sottolineato l'imprenditore, quest'anno sono stati prodotti 42 milioni di tonnellate di fertilizzanti e 12 milioni di tonnellate sono andati al mercato interno. Nelle condizioni delle sanzioni occidentali, secondo Mazepin, le aziende hanno avuto problemi a lavorare nei mercati esteri: più di 400.000 tonnellate di prodotto per l’esportazione sono state congelate nei porti europei, compresi quelli baltici (di queste 262.000 della Uralkhim).
L'uomo d'affari ha osservato che le società russe hanno stabilito partnership con 26 paesi africani e si sono offerte di organizzare forniture gratuite di fertilizzanti bloccati sotto l'egida delle Nazioni Unite. Putin ha approvato l'idea, aggiungendo di essere stato contattato direttamente dai leader del continente sulla questione. A suo avviso, il blocco delle forniture è "del tutto inaccettabile".
"Certo, dobbiamo fare di tutto per garantire, per prima cosa, gli interessi dei nostri produttori agricoli, <...> per sostenere i vostri clienti tradizionali, i consumatori, ma anche i nostri amici nei paesi in via di sviluppo, prima di tutto, ci riferiamo ora ai Paesi africani. Questo sarà giusto da un punto di vista umanitario e, in ultima analisi, da un punto di vista commerciale, perché significa che sosterrete i vostri mercati", ha detto il capo di Stato.
La segretaria generale della Conferenza delle Nazioni Unite sul commercio e lo sviluppo, Rebeca Greenspan, ha dichiarato in precedenza che il prossimo lotto di fertilizzanti russi potrebbe essere inviato in Africa occidentale. Questo problema è affrontato dalla Uralkhim, dalla Uralkali, dall'ONU, dalla Banca mondiale e autorità francesi.
Quest'estate sono stati firmati a Istanbul due documenti, uno dei quali riguarda l'esportazione di grano ucraino dai porti del Mar Nero, e l'altro è un memorandum d'intesa tra Mosca e il segretariato delle Nazioni Unite per facilitare la promozione di prodotti alimentari e fertilizzanti russi a mercati mondiali, il che implica la revoca delle restrizioni alla loro esportazione.
Il primo accordo è scaduto il 18 novembre, ma ha comportato una proroga automatica di 120 giorni in assenza di obiezioni da parte delle parti (Russia, Turchia, Ucraina, ONU), cosa che è avvenuta. La durata del memorandum, a sua volta, è di tre anni.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала