Mosca cercherà gli assassini dei prigionieri russi - Cremlino

© Sputnik . Natalia Seliverstova / Accedi all'archivio mediaCremlino di Mosca
Cremlino di Mosca - Sputnik Italia, 1920, 21.11.2022
Seguici suTelegram
Il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, riferisce che Mosca "cercherà coloro che hanno sparato ai prigionieri russi in Ucraina".
La stessa Mosca cercherà i militari delle forze armate ucraine che hanno ucciso i prigionieri russi, ha detto l'addetto stampa del presidente della Russia, Dmitry Peskov.
"Devono essere trovati e puniti", ha sottolineato.
Allo stesso tempo, Peskov ha aggiunto che Mosca è pronta per un'indagine internazionale sul crimine a patto che vi sia la speranza della sua efficacia.

"La Russia farà tutto il possibile nell'ambito dei meccanismi internazionali per attirare l'attenzione su questo crimine e richiamare all'ordine e alla legge coloro che potrebbero esserne coinvolti", ha affermato il portavoce.

Un video che mostra i militanti dell'esercito ucraino che sparano ai militari russi che si erano arresi sdraiati a terra è apparso in rete il 18 novembre.
Secondo il ministero della Difesa russo, l'esercito ucraino ha deliberatamente ucciso dieci persone. Il dipartimento ha sottolineato che questo non è un singolo crimine di guerra, ma una pratica comune nelle forze armate dell'Ucraina.
Il ministero della Difesa ha aggiunto che "Zelensky ei suoi scagnozzi dovranno rispondere di ogni singolo prigioniero torturato e ucciso".
Il comitato investigativo russo ha aperto un procedimento penale per omicidio e maltrattamento di prigionieri di guerra.
Il capo del Consiglio per i diritti umani, Valery Fadeev, e il difensore civico per i diritti umani in Russia, Tatyana Moskalkova, hanno fatto appello alle organizzazioni internazionali - l'Ufficio dell'Alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, l'OSCE , il Consiglio d'Europa , Amnesty International, il Comitato internazionale della Croce Rossa e altri - chiedendo di condannare l'esecuzione di prigionieri e condurre un'indagine.
L'autenticità del video è stata confermata quest'oggi dal quotidiano americano New York Post. Gli esperti intervistati dalla pubblicazione hanno fatto notare che i militanti delle forze armate ucraine hanno commesso un crimine di guerra.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала