- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

Zaporozhye, le strutture strategiche della centrale sono state danneggiate dai bombardamenti ucraini

© Sputnik / Accedi all'archivio mediaLa centrale nucleare di Zaporozhye
La centrale nucleare di Zaporozhye - Sputnik Italia, 1920, 20.11.2022
Seguici suTelegram
Le strutture strategiche della centrale nucleare di Zaporozhye sono state danneggiate durante i massicci bombardamenti ucraini.
I massicci bombardamenti delle forze armate ucraine hanno danneggiato le strutture strategiche della centrale nucleare di Zaporozhye, riferisce un consigliere del direttore generale di Rosenergoatom.
Stando alle sue dichiarazioni, l'esercito ucraino ha colpito direttamente il territorio della centrale.

"Sono stati lanciati 12 missili. Sei hanno colpito la piscina di raffreddamento del reattore, 2 il deposito a secco di scorie nucleari. È ancora impossibile determinare le conseguenze del bombardamento: rimane il rischio di attacchi ripetuti", specifica il consigliere.

Lo stesso riferisce che nessuno del personale della centrale è rimasto ferito.
La centrale nucleare di Zaporozhye è la più grande in Europa per numero di unità e capacità installata.
Da marzo è sotto la protezione dell'esercito russo. Come sottolineato dal ministero degli Esteri russo, ciò è necessario per evitare fughe di materiale nucleare e radioattivo. Allo stesso tempo, le truppe ucraine bombardano regolarmente sia la stazione che la vicina città di Energodar.
Questa settimana, il consiglio di amministrazione dell'AIEA ha adottato una risoluzione che invita la Russia a lasciare la centrale nucleare di Zaporozhye e a rinunciare alle "pretese infondate" di possederla.
Il documento è stato approvato da 24 Paesi su 35, con Russia e Cina che hanno votato contro.
Come ha affermato il vice-Ministro degli affari esteri della Russia Sergey Ryabkov, gli approcci del consiglio di amministrazione non riflettono la realtà.
Il capo della commissione per gli affari internazionali della Duma di Stato, Leonid Slutsky, a sua volta, ha definito la risoluzione impraticabile, poiché la centrale nucleare si trova sul territorio della Russia, ed è già diventata parte del suo sistema energetico.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала