Risoluzione ONU su risarcimenti all'Ucraina è dichiarazione politica senza conseguenze reali - MdF

© Sputnik . Ramil SitdikovMinistero delle Finanze della Russia
Ministero delle Finanze della Russia - Sputnik Italia, 1920, 20.11.2022
Seguici suTelegram
Il ministro delle Finanze Anton Siluanov ha definito la risoluzione delle Nazioni Unite sui risarcimenti all'Ucraina una dichiarazione politica.
"La risoluzione delle Nazioni Unite sui risarcimenti all'Ucraina non ha forza legale, la Russia la valuta come una dichiarazione puramente politica che non verrà portata avanti", ha affermato il ministro delle finanze russo Anton Siluanov.

"Questa risoluzione non ha valore legale. Pertanto, la consideriamo una dichiarazione puramente politica che non verrà portata avanti", ha dichiarato Siluanov alla tv russa.

In precedenza, l'Assemblea generale delle Nazioni Unite a maggioranza dei voti ha adottato un progetto di risoluzione sul risarcimento dei danni a Kiev, subiti "a causa di azioni illegali a livello internazionale della Federazione Russa in Ucraina o contro di essa".
La Russia si è opposta all'adozione del documento, affermando che il progetto di risoluzione "non regge alle critiche legali" ed è "un tentativo insignificante di legalizzare ciò che non è legale dal punto di vista del diritto internazionale".
Il rappresentante permanente della Russia, Vasily Nebenzya, ha affermato durante l'incontro che i Paesi occidentali "cercano di utilizzare i fondi sovrani della Federazione Russa che hanno bloccato per continuare le consegne e pagare le armi già fornite a Kiev e ha definito questc caso como e una "palese rapina".
Il rappresentante della Federazione Russa ha avvertito che l'adozione della risoluzione potrebbe rivelarsi come "boomerang" in risposta ai suoi promotori facendo osservare che "una tale decisione porterà solo a una maggiore instabilità e tensione nel mondo".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала