Il ministro degli Esteri greco si è rifiutato di scendere dall'aereo all'arrivo a Tripoli

© Sputnik . Vitaly Belousov / Accedi all'archivio mediaIl minsitro degli Esteri greco Nikos Dendias (foto d'archivio)
Il minsitro degli Esteri greco Nikos Dendias (foto d'archivio) - Sputnik Italia, 1920, 17.11.2022
Seguici suTelegram
L'aereo con a bordo il ministro degli Esteri greco Nikos Dendias è atterrato a Tripoli, ma il diplomatico si è rifiutato di scendere ed è tornato indietro, ha riferito RIA Novosti al ministero degli Esteri libico.
Il ministero degli Esteri libico ha riferito di aver approvato la sua visita "nonostante le dichiarazioni squilibrate di Atene sulla sovranità della Libia" mentre Najla Mangoush, ministro degli Esteri del Governo di unità nazionale, lo stava aspettando in aeroporto di persona.
"Tuttavia, si è verificata una situazione inaspettata e scandalosa: il ministro si è rifiutato di scendere dall'aereo ed è tornato da dove era venuto, senza spiegare i motivi", si legge nel commento a disposizione di RIA Novosti.
Vice ministro degli Esteri russo Sergey Ryabkov - Sputnik Italia, 1920, 17.11.2022
Mosca non vuole interrompere le relazioni con gli USA, dipende da Washington
Secondo l'agenzia di stampa di Atene AMHA, ciò è dovuto a una violazione degli accordi da parte di Tripoli. Pertanto, una visita in questa città inizialmente non era affatto inclusa nel programma della visita ufficiale di Dendias. Tuttavia, Mohamed Menfi, il presidente del consiglio presidenziale libico, avrebbe chiesto un incontro al ministro greco. Le trattative sono state concordate a condizione che fossero presenti solo Dendias e Menfi. Quando è emerso che Mangoush era arrivata all'aeroporto, la delegazione greca ha deciso di partire immediatamente per Bengasi.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала