Israele ha espresso insoddisfazione per il voto dell'Ucraina alle Nazioni Unite

© Sputnik . Aleksey Kudenko / Accedi all'archivio mediaBandiera israeliana
Bandiera israeliana - Sputnik Italia, 1920, 15.11.2022
Seguici suTelegram
Il ministero degli Esteri israeliano ha espresso insoddisfazione per l'ambasciatore ucraino Korneichuk a causa del voto su una risoluzione filo-palestinese alle Nazioni Unite.
Il vicedirettore generale del ministero degli Esteri israeliano, capo del dipartimento euro-asiatico Simona Halperin, martedì ha espresso all'ambasciatore ucraino Yevgeny Korneichuk insoddisfazione per il voto dell'Ucraina per una risoluzione filo-palestinese alle Nazioni Unite, ha riferito il servizio stampa dell'agenzia.
In precedenza, il servizio stampa del ministero degli Esteri ha riferito che Korneichuk è stato convocato al ministero degli Esteri israeliano.
Vari media hanno indicato che la ragione della convocazione era proprio la posizione di Kiev al momento del voto sulle risoluzioni delle Nazioni Unite presentate dalla Palestina.
"Durante il colloquio, è stata espressa l'insoddisfazione della parte israeliana per il voto dell'Ucraina di venerdì 11 novembre a sostegno di una indagine internazionale sotto gli auspici della Corte internazionale di giustizia dell'Aia. È stato spiegato che tali azioni non corrispondono allo spirito delle relazioni tra Stati amici con valori comuni, in particolare alla luce del sostegno di Israele all'Ucraina su una serie di importanti risoluzioni delle Nazioni Unite e sull'ampia assistenza umanitaria. Ci si aspettava che l'Ucraina mostrasse un atteggiamento simile nei confronti di Israele nell'arena internazionale", ha dichiarato in un comunicato il ministero degli Esteri israeliano.
Si noti che in una conversazione con un diplomatico ucraino, la parte israeliana ha espresso la speranza di un cambiamento nella posizione dell'Ucraina nel voto su questo tema all'Assemblea generale di dicembre.
Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov al vertice G20 a Bali - Sputnik Italia, 1920, 15.11.2022
La situazione in Ucraina
G20, Lavrov ha detto a Macron e Scholz che l'Ucraina sta interrompendo i negoziati
In precedenza, l'ambasciatore israeliano in Ucraina Mikhail Brodsky ha affermato che "il sostegno dell'Ucraina alle risoluzioni anti-israeliane nelle Nazioni Unite non contribuisce alla fiducia e alla comprensione tra i Paesi".
Il Quarto Comitato dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite (Comitato Speciale per la Politica e la Decolonizzazione) ha approvato una bozza di risoluzione intitolata "Azioni israeliane che ledono i diritti umani del popolo palestinese nei Territori Palestinesi Occupati, compresa Gerusalemme Est".
La risoluzione proposta dalla Palestina è stata sostenuta da 98 Paesi, tra cui l'Ucraina, 17 hanno votato contro, mentre rappresentanti di 52 Stati si sono astenuti.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала