La FAO prevede un aumento della spesa globale per le importazioni di cibo e fertilizzanti

© Sputnik . Igor Zarembo / Accedi all'archivio mediaGrano
Grano - Sputnik Italia, 1920, 11.11.2022
Seguici suTelegram
L'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura (FAO) prevede che la spesa globale per le importazioni alimentari nel 2022 raggiungerà i massimi e aumenterà del 10% rispetto all'anno scorso, quando era già a un livello record.
Secondo quanto emerso dal Food Outlook reso noto venerdì, le importazioni alimentari globali raggiungeranno 1,94 trilioni di dollari.
Inoltre, la spesa globale per le importazioni di prodotti relativi all’agricoltura, compresi i fertilizzanti, aumenterà del 48% nel 2022 rispetto all'anno scorso e del 112% rispetto al 2020. La crescita pronosticata è dovuta al maggior costo della produzione di energia e fertilizzanti. Ciò si manifesta nei costi di importazione, il che mette sotto pressione i paesi a basso reddito. Di conseguenza, le importazioni di risorse in alcuni paesi potrebbero diminuire, portando quasi inevitabilmente a una minore produttività agricola e a una ridotta disponibilità di cibo nel mercato interno, afferma il rapporto.
La FAO sottolinea inoltre che ci sarà un divario crescente tra i paesi ad alto reddito che continuano a importare l'intera gamma di prodotti alimentari e le regioni in via di sviluppo che spenderanno tutti i loro soldi in generi di prima necessità. Tutti questi aspetti portano a rischi per la sicurezza alimentare globale.
Secondo la FAO, "gli impatti negativi sulla produzione agricola globale e sulla sicurezza alimentare" dovrebbero persistere fino al 2023.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала